I bambini in piscina e oltre 2 chili di droga nello stesso cortile: arrestati padre e figlio catanesi

I bambini in piscina e oltre 2 chili di droga nello stesso cortile: arrestati padre e figlio catanesi

CATANIA – I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Fontanarossa hanno arrestato in flagranza i catanesi Rosario Oliva di 64 anni e Salvatore Oliva di 26 anni (nelle foto in basso da sinistra verso destra), poiché ritenuti responsabili di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.



I militari a seguito di breve attività info-investigativa e di osservazione a distanza, ritenendo fondata la possibilità di rinvenire un cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente in un’abitazione posta al piano terra della scala M del viale Grimaldi 10, hanno deciso di eseguire una perquisizione all’interno di essa.



Accedendo nell’immobile gli operanti hanno immediatamente due cortili, uno posto sul retro adibito ad officina meccanica per la riparazione di scooter e ciclomotori (già sottoposta sotto sequestro perché avviata abusivamente), mentre l’altro, sempre di pertinenza dell’abitazione, posto in prossimità dell’ingresso principale, dov’era allocata una piccola piscina nella quale giocavano i figli del 26enne.

Proprio in quest’ultimo spazio all’aperto i carabinieri hanno rinvenuto numerosi sacchi di plastica che conservavano gli attrezzi di lavoro di padre e figlio, nonché componentistica meccanica e parti di carrozzeria di ciclomotori, tra i quali due di essi, identici per tipologia e dimensioni, contenenti complessivamente oltre 2 chili di marijuana, di cui una parte già suddivisa in dosi pronte ad essere smerciate.


La droga è stata sequestrata, mentre gli arrestati sono stati relegati agli arresti domiciliari.