La gioia di chi dona: anche mons. Gristina partecipa alla Colletta Alimentare

La gioia di chi dona: anche mons. Gristina partecipa alla Colletta Alimentare

CATANIA – Il tempo nuvoloso, forse, non ha rispecchiato la gioia che si è respirata questa mattina e per l’intera giornata alll’Auchan di Porte di Catania. Sì, perché la “Giornata della Colletta Alimentare” è giunta al suo diciottesimo anno ed ha visto una grande partecipazione, tra cui quella importante dell’Arcivescovo di Catania, monsignor Salvatore Gristina. Anche lui, come tutti gli altri volontari, si è presentato con la pettorina ed ha fatto la spesa per i più bisognosi, con un occhio di riguardo per i più piccoli.

La Colletta Alimentare deve essere un modo “di far felici gli altri, ma prima ancora noi stessi. È la gioia di fare qualcosa di buono che ci riempie. La stessa gioia che auguro a tutti”, ha commentato monsignor Gristina.

Il gesto può essere fatto da chiunque, credente o non, così come si evince dalla parole del presidente del Banco Alimentare della Sicilia Onlus, Fabio Prestìa: “In un momento di crisi come questo il bisogno collettivo aumenta. Si può partecipare alla Colletta anche con un gesto piccolissimo. Anche quello più insignificante può aiutare a compiere un aiuto concreto”.

Gli fa eco il direttore del Banco Alimentare, Domenico Messina: “Donare è una cosa che rende felici non solo chi riceve, ma, principalmente, chi dona. Sembra uno cosa facile, ma non lo è. Essere solidali è una cosa bellissima e per questo siamo felici di poter festeggiare i 18 anni dalla nascita di questa importante iniziativa”.

In Sicilia, sono ben 15.240 i volontari che quest’anno si sono dedicati alla Colletta.

Fino a giorno 4 dicembre sarà possibile contribuire economicamente ad aiutare i meno agiati attraverso un SMS o una telefonata al numero verde 45504.

Commenti