A Falsomiele torna l’incubo rifiuti, sconfortati gli abitanti: “Ci sentiamo abbandonati”. LE FOTO

A Falsomiele torna l’incubo rifiuti, sconfortati gli abitanti: “Ci sentiamo abbandonati”. LE FOTO

PALERMO – A Falsomiele non c’è pace. Torna infatti la discarica a cielo aperto sotto il cartello della Rap, argomento del quale ci eravamo già occupati, come i lettori ricorderanno.

Va detto, ad onor del vero, che i rifiuti precedentemente fotografati sono stati rimossi. Infatti nelle foto odierne, di essi non c’è traccia. Evidentemente però, quella strada non sembra essere destinata a restare pulita troppo a lungo. Con disappunto e scoramento dei residenti.




Alla nostra domanda infatti, su quale fosse lo stato d’animo maggiormente diffuso, unanime si è levato un coro di sdegno misto a rassegnazione, – prettamente in palermitano stretto – la cui antifona, tradotta per i lettori di NewSicilia, è pressapoco questa: “Ci sentiamo abbandonati, paghiamo le tasse per farci sommergere dall’immondizia, il sindaco Orlando se ne frega di noi“.

L’origine del nome Falsomiele nasce dall’antica consuetudine di coltivare le canne da zucchero, appunto “falso miele“. Chissà che un pò di dolcezza torni presto nelle case di chi paga le tasse e si vede privato del proprio diritto al decoro.


Commenti