Ex coniugi li lasciano e si mettono insieme: fratello e sorella si armano di spranghe per picchiarli

Ex coniugi li lasciano e si mettono insieme: fratello e sorella si armano di spranghe per picchiarli

PORTOPALO – Nel corso della scorsa serata, a Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato due fratelli, un uomo e una donna, per il reato di atti persecutori.

I due si sarebbero avventati, armati di spranghe e bastoni, contro i loro rispettivi ex coniugi: secondo i fratelli, gli ex cognati sarebbero stati colpevoli di vivere una relazione sentimentale clandestina. Solo l’immediato intervento dei carabinieri di Portopalo, già impegnati in un servizio di controllo del territorio, ha scongiurato conseguenze più gravi.



Gli aggressori, infatti, dopo essersi resi conto dell’arrivo dei militari, avrebbero nascosto le spranghe all’interno dell’autovettura con cui, successivamente, avrebbero raggiunto l’abitazione dei malcapitati. La successiva perquisizione dei carabinieri ha permesso di ritrovare quanto nascosto e chiarire così la dinamica della vicenda.

Accompagnati in caserma, fratello e sorella sono stati arrestati per il reato di atti persecutori: non sarebbe stata, infatti, la prima volta che i due si sarebbero recati dai loro rispettivi ex compagni con intenti vendicativi, non accettando la fine delle loro relazioni.

Al termine delle formalità di rito i due sono stati relegati agli arresti domiciliari nelle loro rispettive abitazioni.

Foto di repertorio

Commenti