Escursionisti in difficoltà sull’Etna e a Gole Ranciara, soccorso alpino in azione: intervento elisoccorso

Escursionisti in difficoltà sull’Etna e a Gole Ranciara, soccorso alpino in azione: intervento elisoccorso

MESSINA – Nel pomeriggio di domenica 12 luglio, sono stati attivati i tecnici della XXI Zona Alpina del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e allertati gli specialisti della Squadra di Soccorso in Forra, per due diversi interventi di soccorso a due escursionisti infortunatisi a seguito di cadute sui sentieri delle Gole Ranciara, nel territorio di Casalvecchio Siculo (Messina), sui monti Peloritani, e della Pista Altomontana zona Galvarina, nel versante sud dell’Etna.


Intervento a Casalvecchio Siculo

Il primo intervento. in provincia di Messina, ha visto impegnati i tecnici delle stazioni Etna Nord ed Etna Sud del Soccorso Alpino e Speleologico Sicilia nel recupero di un escursionista caduto alla base della cascata della Ranciara.


Valutati gli eventuali sintomi di Covid 19, secondo le procedure previste dalla Scuola Nazionale Medici Emergenza del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, muniti degli opportuni dispositivi individuali di protezione, i tecnici, in stretta collaborazione con il personale sanitario del 118 presente sul posto e con il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, hanno trattato e trasportato l’infortunato con ausilio di tavola spinale e barella portantina fino all’ambulanza, in attesa all’imbocco del sentiero.


Successivamente, il malcapitato è stato ospedalizzato tramite elisoccorso.



Intervento lungo la pista Altomontana dell’Etna

Il secondo intervento è stato prestato a un escursionista che, infortunatosi a una caviglia lungo la pista Altomontana dell’Etna, nella zona del Rifugio Galvarina, è stato assistito da un tecnico e accompagnato alla vicina Guardia Medica per gli opportuni controlli sanitari del caso.