Concerti neomelodici non autorizzati nelle piazze di Catania: oscurati i manifesti di Agata Arena

Concerti neomelodici non autorizzati nelle piazze di Catania: oscurati i manifesti di Agata Arena

CATANIA – Dopo i controlli effettuati dalla Polizia di Stato, nell’ambito dell’azione di controllo del territorio, durante i quali veniva rilevato l’affissione di manifesti pubblicitari sulla pubblica via, nei viali Usodimare, La Malfa e Fratelli Vivaldi, sono stati notati diversi impianti pubblicitari 6 metri per 3 metri con su affisso il manifesto volto a pubblicizzare l’imminente uscita del primo lavoro discografico della neomelodica Agata Arena.

Come già accertato, il titolare di detti impianti ha dichiarato di non aver autorizzato detta affissione e, pertanto, detta cantante e il suo manager avevano occupato abusivamente taluni impianti sulle suddette vie. Quindi, i poliziotti, nella giornata di sabato, unitamente a personale specializzato della Polizia Locale appartenente al Nucleo Tributi locali, hanno oscurato tutti i manifesti di 6 metri per 3 ritraenti la predetta cantante.



Alla luce di quanto esposto, alla cantante ritratta nel manifesto sono stati contestati 3 illeciti amministrativi del regolamento comunale sulla pubblicità. In relazione a detta contestazione, il manager dell’artista è stato individuato e obbligato in solito nei predetti verbali di accertamento e contestazione illecito amministrativo.


Ulteriori sanzioni sono state irrogate anche al legale rappresentante della società di pubblicità per la violazione regolamento di esecuzione e attuazione perché, privo di valido titolo autorizzativo, continuava a mantenere installati in sede pubblica i manifesti; in questa circostanza, come obbligato in solido è stata individuata la predetta artista committente e beneficiaria del messaggio pubblicitario.

Infine, oltre ad avere irrogato diverse migliaia di euro di sanzioni pecuniarie, la Polizia Locale effettuerà ulteriori accertamenti sulla regolarità dell’installazione degli impianti.

Sono in corso ulteriori verifiche ed accertamenti della Polizia di Stato, in relazione a possibili manifestazioni non autorizzate, nella zona di piazza Caduti del Mare, da parte della cantante neomelodica, che nei giorni scorsi avrebbe organizzato e partecipato a un concerto neomelodico con addirittura l’accensione di fuochi d’artificio.