Catania, trascina a terra una signora anziana per sottrarle la borsa: in manette marocchino

Catania, trascina a terra una signora anziana per sottrarle la borsa: in manette marocchino

CATANIA – La mattina del 3 agosto 2020, la Sala Operativa della Questura di Catania ha diramato nota radio di rapina commessa ai danni di una donna anziana, trascinata per terra nel tentativo di sottrarle la borsa.


Il soggetto, un cittadino extracomunitario, è stato descritto nei tratti somatici e nell’abbigliamento grazie alle preziose informazioni fornite dalla vittima, ancora scossa per quanto le era appena capitato.


Immediata, quindi, è stata la caccia all’uomo da parte dei Falchi della Squadra Mobile che già da qualche giorno stavano monitorando i movimenti di un cittadino marocchino, dedito a questo genere di reati, solito agire nella zona circostante la stazione centrale etnea.



Contemporaneamente, l’anziana signora è stata assistita e confortata da personale in divisa dell’U.P.G.S.P. che ha provveduto ad accompagnarla presso gli Uffici della Squadra Mobile, dopo essere stata soccorsa dai sanitari del 118 intervenuti sul luogo del fatto.

Nel frattempo, i Falchi, cinturato il quartiere di San Berillo, luogo abitualmente frequentato da cittadini extracomunitari, e acquisite utili informazioni ai fini del suo rintraccio, hanno intercettato l’autore del fatto nel richiamato rione, accompagnandolo presso gli Uffici della Squadra Mobile.


I successivi approfonditi accertamenti hanno consentito di identificarlo per Abdelilah Bay Bay (nella foto in basso) 47 anni, già conosciuto per essersi reso responsabile qualche giorno addietro di analoghi fatti.

Espletate le formalità di rito, all’anziana signora è stata restituita la borsa con parte della refurtiva recuperata e Abdelilah Bay Bay è stato posto in stato di fermo a disposizione dell’autorità giudiziaria.