Catania, lotta all’abusivismo commerciale nella zona sud della città: 4 persone indagate

Catania, lotta all’abusivismo commerciale nella zona sud della città: 4 persone indagate

CATANIA – Ieri la polizia di Catania ha effettuato controlli straordinari del territorio volti a contrastare l’illegalità diffusa nei quartieri di San Giorgio, Villaggio Zia Lisa e Librino.

Particolare rilievo ha assunto il controllo effettuato in viale Nitta dove un uomo di 50 anni è stato indagato per invasione di area pubblica, in quanto aveva costruito una struttura inamovibile sulla via pubblica invadendo anche un porzione di verde pubblico e l’intero marciapiede e creando in tal modo un danno alla flora locale e problemi alla sicurezza stradale. In questa struttura, pari a 72 metri quadri, oltre a viverci, l’uomo aveva allestito un’attività commerciale abusiva di oggetti usati.



Ulteriore controllo ha consentito di indagare due fratelli per il reato di invasione di vie pubbliche, in quanto responsabili di aver allestito sulla stradale San Giorgio una rivendita alimentare, totalmente abusiva e pari a circa 150 metri quadri.

All’interno del Villaggio Zia Lisa è stata ritrovata una officina meccanica abusiva realizzata all’interno di due immobili e di un’area pubblica pari a circa 500 metri quadri dove sono state ritrovate numerose auto in riparazione. Il titolare di questa attività ha ammesso che uno dei due immobili è di proprietà del Comune di Catania e l’ha occupato abusivamente.


Oltre a ciò è stato anche accertato che l’uomo raccoglieva, senza la prescritta autorizzazione, rifiuti speciali come materiale ferroso e pezzi di ricambio. Per tale motivo, si è proceduto al sequestro penale preventivo e il titolare è stato indagato per gestione illecita di rifiuti speciali. I titolari verranno sanzionati amministrativamente per l’esercizio abusivo di queste attività.