Catania, degrado in via Pirandello: buche, lampioni coperti dagli alberi e illuminazione pubblica “inesistente”

Catania, degrado in via Pirandello: buche, lampioni coperti dagli alberi e illuminazione pubblica “inesistente”

CATANIA – Il Comitato Cittadino Vulcania è stato chiamato dai cittadini del quartiere di via Luigi Pirandello per far fronte a un problema che continua a persistere nel tempo, nonostante siano avvenuti molteplici segnalazioni dagli stessi: c’è la totale assenza del servizio verde pubblico, per la presenza di alberi pericolanti che hanno superato l’altezza dei pali della luce, e di conseguenza la via è completamente al buio.

Il Comitato si fa portavoce della protesta dei residenti di via Pirandello, che reclamano la mancanza di interventi di potatura degli enormi alberi e il conseguente abbassamento delle luci dovuto ai rami che li coprono e lasciano la strada al buio.




Si ha paura di camminare, gli anziani di attraversare e soprattutto con bambini e passeggini. Inoltre, i marciapiedi sono divelti con pericolo di cadute, la strada presenta enormi buche (segnalate da anni, ma mai otturate) pericolose per i ciclomotori e pedoni.

I residenti, secondo quanto testimoniato dal Comitato Vulcania, contestano che queste problematiche persistono da troppo tempo “a causa dell’immobilismo e della massima indifferenza da parte dell’amministrazione circoscrizionale e comunale”.

Secondo Vulcania, via Pirandello “si aggiudica il primato delle zone abbandonate del quartiere Borgo-Sanzio”. Angela Cerri, presidente del Comitato, interviene sulla situazione: “Chiediamo la messa in sicurezza della via con interventi di potatura alberi per far luce e interventi di manutenzione straordinaria della strada e marciapiedi dissestati”.

“Dopo tante promesse ancora nulla di fatto – spiega la Cerri –. Una zona del rinomato quartiere Borgo-Sanzio non può restare sprovvista di tali servizi così importanti. I rami degli alberi coprono il fascio di luce lasciando tutto il tratto di strada al buio totale. Spesso la plafoniera del lampione è proprio nascosta tra i rami, come si vede dalle foto”.

“È necessario ottimizzare gli interventi per questioni di sicurezza stradale pubblica per la presenza di alberi pericolanti, che ostacolano sia il passaggio della luce solare che di quella artificiale. Bisogna prevenire il pericolo di possibili incidenti per gli automobilisti, i residenti, i commercianti e i pedoni. I nostri amministratori, venendo a conoscenza di tali possibili pericoli, che cosa aspettano a intervenire?”, conclude la rappresentante del Comitato Vulcania.