Capitaneria di Porto, sequestrati tonno rosso e neonata di sarda in una pescheria

Capitaneria di Porto, sequestrati tonno rosso e neonata di sarda in una pescheria

MESSINA – Nella giornata di oggi, militari in servizio presso la Capitaneria di Porto di MessinaGuardia Costiera, nel corso di accertamenti sulla vendita di prodotti ittici, hanno sequestrato in una pescheria di Messina 13 kg circa di tonno rosso e 1,5 chili di neonata di sarda.

L’attività è stata svolta con l’ausilio del personale dell’ASP di Messina, Dipartimento di prevenzione veterinaria distretto di Messina, che ha provveduto ad eseguire ispezioni sanitarie ai prodotti controllati.


Nel corso delle verifiche si è appurato che, sopra il banco di vendita dell’esercizio commerciale in questione, era esposto tonno rosso (thunnus thynnus) per il quale non era dimostrabile né la provenienza, né la salubrità.

Inoltre è stata trovata esposta anche della neonata di sarda in violazione della vigente normativa in materia di taglia minima del pescato.



I militari operanti hanno pertanto proceduto effettuando il sequestro amministrativo del prodotto, ed a comminare due sanzioni amministrative pari a circa 2866 euro. Il prodotto sequestrato sarà distrutto e smaltito in quanto dall’ispezione sanitaria è risultato non idoneo al consumo umano.