Armi abusive, estorsione e maltrattamenti ai danni di familiari: divieto di avvicinamento per 50enne

Armi abusive, estorsione e maltrattamenti ai danni di familiari: divieto di avvicinamento per 50enne

CANICATTÌ – Il personale della Polizia di Stato di Canicattì (Agrigento) ha notificato a un 50enne canicattinese l’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento.


La misura cautelare scaturisce dalla attività investigativa svolta dagli uomini del commissariato di Pubblica Sicurezza a seguito delle molteplici denunce e interventi della Volante nei confronti dell’uomo, indagato per maltrattamenti in famiglia, detenzione abusiva di armi ed estorsione commessa ai danni della moglie, della sorella e della cognata.


Pertanto, a seguito del  provvedimento cautelare, l’uomo non potrà avvicinarsi entro i 300 metri ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese, con divieto di incontro e di comunicazione con queste ultime.


Immagine di repertorio