Al via da mercoledì i lavori per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso all’ospedale di Acireale

Al via da mercoledì i lavori per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso all’ospedale di Acireale

ACIREALE – Al via, il prossimo 22 luglio, i lavori per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso dellospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale (CT). I lavori saranno ultimati entro la primavera del 2021. Per tutto l’arco di tempo necessario all’esecuzione degli interventi, il Pronto Soccorso sarà operativo al piano terra, nei locali dell’ex Unità Operativa di Neuropsichiatria identificato come Pronto Soccorso Temporaneo, realizzato per permettere la continuità dei servizi, che sarà opportunamente individuato con segnaletica orizzontale e verticale.


“Abbiamo rispettato l’impegno assunto con il territorio – afferma il direttore generale dell’Asp di Catania, dottor Maurizio Lanzae, in linea con le indicazioni dell’Assessorato regionale alla Salute, guidato dall’avvocato Ruggero Razza, entro la primavera del prossimo anno restituiremo alle comunità servite dallospedale acese un Pronto Soccorso moderno, funzionale e in linea con gli standard assistenziali più aggiornati. L’emergenza ha rallentato il cronoprogramma che era stato illustrato e condiviso con i rappresentati istituzionali, ma non ha fermato l’attività degli uffici amministrativi e tecnici della nostra azienda. Ed è grazie all’impegno e allo spirito di questa squadra che abbiamo mantenuto la rotta per conseguire gli obiettivi fissati”.


I criteri progettuali per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso sono in linea con la normativa sull’accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie. Il piano degli interventi prevede la ristrutturazione totale del reparto (si tratta di una superficie di oltre mille metri quadri), finalizzata alla creazione di un ambiente nuovo, funzionale e moderno.



L’importo complessivo dell’appalto è di oltre un milione e 200mila euro, finanziati dall’Assessorato alla Salute con decreto assessoriale 234/18. Il progetto prevede la centralizzazione del triage per una migliore gestione delle procedure assistenziali e della comunicazione con il paziente, creando un front office aperto e libero da barriere. Saranno creati percorsi dedicati e sarà ottimizzata anche la distribuzione dei flussi interni per agevolare il lavoro degli operatori. Migliorano anche gli standard di accoglienza con la realizzazione di una sala d’attesa funzionale, distinta in due aree: attesa utenti deambulanti e accompagnatori e attesa codici bianco e verde con relativo monitor di chiamata. Troverà nuova allocazione anche la cassa ticket, che verrà spostata in prossimità dell’ingresso.

I lavori saranno interamente seguiti dall’Unità Operativa Completa. Tecnico: responsabile unico del procedimento è l’ing. Francesco Alparone, direttore dell’Unità Operativa; direttore dei lavori è l’ingegnere Fabio Arancio, coadiuvato dal direttore operativo, ingegnere Marco Tosto, e dall’ispettore di cantiere, ingegnere Danilo Catania, mentre la progettazione è stata curata dall’architetto Roberto Spinella. Il trasferimento nel Pronto Soccorso Temporaneo è programmato a partire dal 21 luglio.