Solo un pari per il Catania contro il Campobasso: il clima del primo match della gestione Mancini

Solo un pari per il Catania contro il Campobasso: il clima del primo match della gestione Mancini

CATANIA – Si è aperta con un pareggio la nuova “Era Mancini” ai piedi del vulcano. Il Catania non va oltre l’1-1 al Massimino contro il Campobasso, in una partita un po’ sfortunata per gli etnei che vengono raggiunti grazie a un gol realizzato in sospetto fuorigioco e che ha regalato un punto alla formazione molisana. Ma non solo calcio naturalmente in un giorno molto particolare, così il principale protagonista della serata è diventato, e non poteva non essere così, Benedetto Mancini che, seduto in tribuna VIP, è stato accolto da un applauso da parte del pubblico presente in tribuna.

Un Mancini che si è concesso ai microfoni e alle telecamere di diverse testate giornalistiche locali e non… con gli immancabili selfie con qualche tifoso della tribuna A. Insomma: molto “rumore” e tanta curiosità intorno alla novità da parte anche di una tifoseria che si aspetta molto da parte di chi ha promesso di rilanciare le sorti della società rossazzura, l’unica àncora che si è presentata durante le aste fallimentari per l’acquisizione del club. Scene già viste che ricordano quelle che aveva accompagnato lo scorso anno Joe Tacopina come possibile nuovo proprietario del Catania, buoni propositi che poi, come tutti sappiamo, sfumarono in un nulla di fatto.


Tornando alla partita, abbiamo assistito a una prestazione sopra la sufficienza da parte degli uomini di Francesco Baldini con un buon primo tempo simile all’approccio contro la Vibonese. La cronaca ci racconta di un pronti via con Russini che ruba palla dopo uno svarione difensivo del Campobasso, e al 4′ minuto fa centro, per il gol dell‘1-0.

Nel secondo tempo, Catania ancora vicino al gol che però non arriva. Di contro, inaspettatamente, colpisce il Campobasso al 51′ con il gol di Bontà che viene favorito da un rimpallo fortuito di Rosaia ed il numero 7 rossoblù da pochi passi “fredda” il portiere etneo con un tiro di destro che si infila nel sette.

Numerose le proteste dei giocatori del Catania che reclamavano un possibile fuorigioco.

Nonostante la superiorità numerica per l’espulsione di Pace, il Catania non riesce a vincere la partita. In ogni caso una discreta prestazione dei ragazzi di Baldini che continuano a esprimere comunque un buon gioco e, nonostante tutte le vicissitudini, i tifosi ringraziano ancora una volta questi encomiabili “uomini” che sudano la maglia in ogni partita e che ci si augura, con la nuova gestione Mancini, trovino un punto saldo da cui ripartire.

Articolo redatto in collaborazione con Salvatore Agliozzo

Foto di repertorio