Catania SSD – Polisportiva Santa Maria del Cilento 2 -0: e la festa è stata davvero qui!

Catania SSD – Polisportiva Santa Maria del Cilento 2 -0: e la festa è stata davvero qui!

Il Commento finale 

Festa doveva essere e festa è stata a tutto tondo, con vittoria finale. Buon Catania che a tratti ha imposto il suo gioco con due lampi di Sarao e Rapisarda e un Santa Maria Cilento che ha provato a difendersi ma nulla ha potuto contro… 20.204 spettatori e un tifo da… Uefa! Sì, perché oggi l’incontro è stato poco più che un impegno da rispettare perché i cuori battevano già per ciò che è esploso nel finale: un festa! E mai questo termine è stato così riduttivo, bisognava esserci per comprendere ciò che difficilmente riusciremo  a descrivervi con le parole. Proviamoci ugualmente: in Curva Suda  al passaggio di tutta la società Catania SSD fuochi pirotecnici hanno illuminato il saluto dei loro beniamini. In Curva Nord veniva srotolato un enorme striscione raffigurante l’Etna e gli Archi della Marina che ha ricoperto l’intera Curva con canti e “dediche” ai cugini rosanero. Poi ha preso la parola il capitano Ciccio Lodi che con voce emozionata ha ringraziato tutti così  come mister Ferraro. Alla fine anche Pelligra è intervenuto, prima della premiazione finale, anche se il cattivo audio del Massimino non ha permesso di comprenderne il contenuto. Poi la consegna del Trofeo con tanto di “We are the Champions” e la sfilata di tutti i protagonisti di questa bella cavalcata. Il resto davvero bisogna esserci: e noi eravamo al posto giusto al momento giusto per provare a raccontarvelo, sperandoci di esserci riusciti.

 

La cronaca

Primo tempo

Nemmeno un minuto d gioco e Lodi su tocco di Russotto tira a giro di poco alto sulla traversa. Al 4’ primo calcio d’angolo con un Catania partito a testa bassa. Al 5’ annullato un gol a De Luca per fuorigioco. Dopo una partenza al fulmicotone da qualche minuto il gioco ristagna a centrocampo. Al 19’ Lorenzini per De Luca che non riesce a colpire di testa. Al 22’ Rapisarda in area non riesce a deviare in porta un buon pallone. Al 23’ fuga sulla destra di De Marco ma Catellini fa buona guardia.  Al 24’ Sarao di sinistro tira di poco a lato. Al 33’ iniziativa di Russotto che tira all’angolo basso ma Cannizzaro è bravo a stendersi sulla sua sinistra e a mettere in angolo. Al 37’ tiro velleitario di Vitale alto sulla traversa. Al 38’ Russotto crossa in area e De Luca schiaccia a terra.  Al 44’ Lodi per Vitale che spalle alla porta riesce a girarsi ma tira alto sulla traversa. Al 45’ Vitale sotto porta si fa parare il  tiro. Al 45’ il vantaggio con Lodi che batte dalla bandierina e Sarao di testa non perdona.                     

Secondo tempo

Al 1’ Vitale da sotto porta non aggancia la palla. Al 3’ Lodi alto sulla traversa su calcio di punizione.  Al14’ si fa vivo il Santa Maria Cilento con un tiro di esterno destro di Culibaly ma la palla va fuori.  AL 19’ Sarao viene anticipato in area, sul conseguente calcio d’angolo il pallone rimbalza in area sulle gambe dei difensori avversari e Rapisarda da sotto porta mette in rete per il due a zero. Al 27’ Diop tiro di poco a lato della porta difesa da Bethers. Al 28’ nè Saro, nè Russotto, riescono a deviare in rete un pallone che attraversa tutta la linea della porta. AL 39’ testa di Tandara di poco sopra la traversa. Tranne un tiro fuori di Vitale al 48’ in pratica non succede più nulla fino al fischio finale e poi è stata solo festa!

 

La festa finale

48′ L’arbitro fischia la fine dell’incontro ed è ancora vittoria! 

45′ Assegnati 3 minuti di recupero.

44′ Ancora un cambio tra le fila avversarie, esce Mancini entra D’Auria.

42′ Ancora un cambio nel Santa Maria del Cilento: entra Morlando esce De Marco

32′ Cambio nel Catania esce un ottimo Russotto entra De Repinis. Doppio cambio nelle fila avversarie: esce Campanella entra Ielo, mentre Ferrigno lascia il posto a Di Cristina 

29′ Comunicato il record stagionale con 20.204 spettatori. 

20′ Rapisarda si avventa come un avvoltoio su un pallone che danzava in area per effetto di un rimpallo e da sotto porta mette in rete per il due a zero. 

17′ Doppio cambio nel Catania: esce Lodi (tra gli applausi) entra Palermo, esce De Luca entra Giovinco.

15′ Cambio nel Santa Maria Cilento: esce Ventura entra De Leonardis 

1′ Via al secondo tempo, batte il calcio d’inizio il  Catania

Commento alla fine del primo tempo

Partenza a testa bassa da parte degli uomini di Ferraro, agonismo che man mano passavano i minuti andava scemando. Poche azioni di rilievo con il solito Russotto sulla destra che costruiva cross su cross e Chiarella che sbagliava sotto porta più del dovuto. Il primo tempo sembrava incanalarsi su un (giusto?) zero a zero quando un calcio d’angolo al 45’ battuto dal solito Lodi metteva in condizione Sarao di colpire di testa in piena area per l’uno a zero. Cosa aggiungere? in una serata di festa, con oltre ventimila spettatori, il vantaggio è stato, fino adesso, la ciliegina su una torta chiamata serie C.

Primo tempo



47′ L’arbitro fischia la fine del primo tempo

45′ Lodi batte un calcio d’angolo e Sarao di testa mette in rete!

44′ Un minuto di recupero

Succede poco in campo, nel frattempo La Russa chiacchiera con Pelligra. 

 

1′ Si comincia, batte il calcio d’inizio la squadra ospite

Prepartita

Sugli spalti il Presidente della Camera del Senato La Russa insieme a Pelligra. 

Squadre in campo con la squadra ospite schierata ai lati

Le curve e la tribuna B tutto esaurito!

Le formazioni ufficiali(fonte Catania SSD)

20:00 Pelligra, Grella e Bresciano. 

19:55 Fasi di riscaldamento 

La terna arbitrale(fonte immagine Catania SSD)

Rizzo, De Luca, Russotto le novità rispetto alla precedente formazione iniziale al posto di Di Grazi, Chiarella, Giovinco. 

La formazione ufficiale del Catania(fonte immagine Catania SSD)

19:30 Si comincia con il tifo…

19:30 La squadra ospite 

19:15 Giocatori in campo per verificare le condizioni del terreno.

Catania

Non è rimasto nemmeno un biglietto, manco a pagarlo a peso d’oro e dunque: che festa sia davvero davanti a un sold out ottenuto in poche ore. Oggi l’incontro di calcio davvero dovrà lasciare spazio alla gioia di un pubblico che farebbe sognare decine di piazze di categorie più blasonate. Questa è Catania, questi sono i catanesi, pronti ad infiammarsi con un nonnulla, l’importante che sia sincero, schietto, leale. Presupposti, quest’anno, tutti rispettati, promesse tutte mantenute, andando anche oltre il previsto. Si giocherà comunque anche oggi per vincere, perché questo è l’unico risultato che si conosca ed apprezziamo sotto le falde di un Vulcano che il nostro tifo farà esplodere di gioia in una serata da incorniciare.

 

Amici di NewSicilia.it e tifosi rossazzuri un caloroso saluto da Concetto Sciuto che vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Catania – Santa Maria del Cilento, gara valida per la Trentatreesima di campionato di Serie D Girone I