Fondachello ospita il “Rey Summer Festival”, la prima edizione di un concorso canoro per 30 aspiranti vincitori

Fondachello ospita il “Rey Summer Festival”, la prima edizione di un concorso canoro per 30 aspiranti vincitori

CATANIA – Sarà la cornice di fronte al mare di Fondachello, sul litorale ionico, ad ospitare la prima edizione del “Rey Summer festival”, il concorso canoro in programma sabato 13 agosto alle 21 nella nota località balneare tra Catania e Taormina, meta estiva di turisti e vacanzieri.

Sono 20 gli aspiranti vincitori del concorso, provenienti dell’hinterland ionico etneo, che si esibiranno sul palco di via Spiaggia nello spiazzo di fronte ad alcuni rinomati locali della zona.


La serata sarà condotta dallo speaker radiofonico e presentatore Stefano Mongioj. La giuria invece sarà composta da Seby Rey, produttore discografico giarrese ed organizzatore dell’evento, da Frances Caponetto vocal coach catanese e dalla cantante Tiziana Anzalone, organizzatrice del festival ripostese
della Santi apostoli.

Special Guest della serata i fratelli Tarantella, duo molto noto nell’hinterland giarrese per il loro brano “Semu Giarrisi”, prodotto dalla Rey Production.

rey summer festival

L’obiettivo del festival è quello di dare spazio ai talenti emergenti ed aiutarli a raggiungere un livello professionale – spiega Seby Rey – proprio per questo c’è in palio, per chi si classifica al primo posto, la produzione di un inedito e la distribuzione del brano nelle piattaforme digitali. Inoltre la vocal coach Frances offrirà 2 borse di studio a 2 partecipanti che non devono per forza classificarsi”.

Seby Rey, nonostante la giovane età, 28 anni, ha alle spalle molta esperienza come cantautore prima e discografico dopo. Ance per lui gli inizi non sono certo stati facili.

cantante giarrese

In foto Seby Rey

La grande passione per la musica mi ha portato ben presto in questo mondo al quale sto dedicando tutte le mie energie – racconta – a 16 anni ho iniziato a scrivere canzoni su fogli di quaderno e registrando la melodia con il cellulare. A 19 anni è arrivato il primo lavoro in un vero studio di registrazione per la produzione del mio primo inedito e da lì ho capito cosa volevo diventare. Ho aperto il mio primo studio di registrazione a 25 anni, la Rey Production e a 28 anni ho aperto la seconda sede a Milano in collaborazione con Gianluca Martino, ormai mio grande amico e socio nella musica”.

Nel suo percorso Seby Rey ha lavorato con diversi big del panorama musicale italiano tra cui: Roberto
Gallinelli (bassista di Laura Pausini, Zucchero e tanti altri), Paola Caridi (Batterista per Loredana Bertè, J-ax e Fedez e diversi altri artisti), Gianluca Martino, chitarrista professionista (Rockets, Loredana Bertè,
Sanremo, Festivalbar), Marco Barusso (Mix engineer per Achille Lauro, Modà e tanti altri).

Ho avuto anche l’occasione di stringere amicizia con un grande produttore della musica Italiana che stimo tantissimo – dice ancora – Kikko Palmosi per esempio, produttore dei Modà, Annalisa, Emma e tantissimi altri. Ancora oggi studio ed investo tanto sul mio lavoro e sulla musica, cercando di dare innovazione ed originalità a tutto ciò che produco e so per certo che farò questo per tutto il resto della mia vita”.