Catania, nuovo corso al Teatro Stabile: nominata la presidente Rita Gari Cinquegrana

Catania, nuovo corso al Teatro Stabile: nominata la presidente Rita Gari Cinquegrana

CATANIA – La segretaria generale della Uil di Catania, Enza Meli, e il segretario generale aggiunto della Uilcom etnea, Salvo Orlando hanno dichiarato: “Avevamo invocato un nuovo corso allo Stabile di Catania, confidando nella celerità e nell’oculatezza di scelta degli enti-soci sul Consiglio d’amministrazione dell’ente. Il nuovo corso è iniziato con l’individuazione di un nome di alto prestigio e indiscussa credibilità, Rita Gari Cinquegrana, per la carica di presidente”.

“A lei e a tutti i componenti del Cda del Teatro – continuano Enza Meli e Salvo Orlando assicuriamo la nostra disponibilità al confronto, così come avevamo peraltro fatto con i loro predecessori”. 


Aggiungono poi: “Non si potrebbe più degnamente celebrare il centenario dalla nascita di uri Ferro che esaltando identità e radici dello Stabile, orgoglio di Catania, e valorizzando le lavoratrici e i lavoratori del Teatro insieme con i talenti artistici che in questa terra non sono mai mancati.

Su tutto ciò siamo pronti al dialogo con la presidente Rita Gari Cinquegrana e con gli altri componenti neoeletti del Consiglio, cui riteniamo doveroso segnalare come siano rimaste senza risposte le nostre richieste relative a contrattazione di secondo livello, riconoscimento di merito per i dipendenti e adeguamento della pianta organica”.

La Slc Cgil di Catania “saluta con grande soddisfazione” la nomina del nuovo cda di altissimo profilo del Teatro Stabile, in particolar modo la nuova presidente Rita Gari Cinquegrana.
Il segretario generale della Slc Cgil, Gianluca Patanè: “Con la nomina di Gari Cinquegrana è stata ascoltata la nostra richiesta. La professoressa si è diplomata alla storica scuola dello Stabile di cui è stata pure docente di Storia del teatro e dello spettacolo contribuendo alla crescita di molte  generazioni di attrici e attori. Così come auspicavamo, è stata scelta una personalità di alto livello che possiede anche una visione completa degli artisti del territorio. Nella sua lunga carriera ha dimostrato di essere una donna realmente competente anche in campo amministrativo e gestionale in città e nel ruolo di Sovrintendente del Teatro Bellini, aggiudicandosi grande stima a livello nazionale. Ringraziamo fortemente i soci: il presidente Nello Musumeci e l’assessore regionale Messina per la scelta e per aver messo al centro la storia e l’identità del nostro teatro etneo“.
Immagine di repertorio