“Il quartiere che vorrei”, l’I.C. “San Giorgio” e i suoi studenti insieme per “imparare facendo”  – I DETTAGLI del progetto

“Il quartiere che vorrei”, l’I.C. “San Giorgio” e i suoi studenti insieme per “imparare facendo” – I DETTAGLI del progetto

CATANIA – Una pagina di straordinaria quotidianità è stata scritta dai ragazzi della 2^A della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo San Giorgio di Catania la cui Dirigente è la prof.ssa Concetta Manola. Tra i banchi di questa classe eterogenea con delle criticità importanti è nato un progetto inclusivo che si chiama “Il quartiere che vorrei“.

Sin dall’inizio dell’anno, ho visto che i ragazzi hanno maggiore propensione per i lavori manuali e che il loro grado di concentrazione aumenta davanti ad argomenti trattati con esempi pratici, cioè imparano facendo. Così ho iniziato a pensare a una attività che li motivasse e incuriosisse e che fosse concepita sulle abilità e attitudini di ognuno, dando spazio alla creatività a tutto tondo”: queste sono le parole della ideatrice e coordinatrice del progetto, la prof.ssa Marta Bonaccorsi, insegnante di sostegno.



Infatti, il progetto é nato dall’idea di rappresentare il quartiere che sognano i ragazzi attraverso un modellino creato e decorato da loro, liberamente ispirato a quello di San Giorgio. Il lavoro, inoltre, ha contemplato una sezione di scrittura creativa, in cui i ragazzi hanno espresso liberamente pensieri, sogni e riflessioni sul luogo dove abitano. Parole di stupore, consapevolezza e fiducia nel futuro che emozionano e fanno riflettere.

Il progetto, infine, è stato sintetizzato e attualizzato da un e-book che è divenuto contenitore virtuale del lavoro. Impegno, dedizione, condivisione, arricchimento hanno dato colore a un quartiere che viene pensato spesso solo e troppo grigio.

LE FOTO