Il Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia e il Natale al tempo del Coronavirus

Il Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia e il Natale al tempo del Coronavirus

MASCALUCIA – L’Open day (o scuola aperta) è da sempre stato uno dei momenti più significativi per la scuola poiché viene messa a disposizione dei futuri utenti la possibilità di poter verificare da vicino e in tempo reale l’offerta formativa comprensiva di tutte le attività, progettualitàorganizzazione di contenuti, opportunità di crescita che l’istituto scolastico di riferimento mette in atto per i propri alunni, secondo quanto descritto dal ptof.

Una giornata gioiosa dedicata ad alunni, genitori nonché a tutte le famiglie chiamate a scegliere per la prima volta l’istituzione scolastica che accompagnerà i bambini sin dal prossimo anno scolastico nel processo di crescita e formazione a livello di istruzione, di autonomia, di partecipazione sociale.


Opportunità in cui si ha la possibilità di conoscere la realtà scolastica, la qualità dei locali e delle strutture dotate di tutti i comfort, ubbidienti a tutte le prerogative di messa in sicurezza stabilite dalla normativa vigente e che risultano fondamentali per la tutela e la salute del bambino sia come persona che come alunno.

L’allegria data dall’evento che avviene annualmente e solitamente nel mese di dicembre viene notevolmente arricchita dall’approssimarsi del Natale, Recitava Charles Dickens: “Il vero messaggio del Natale è che noi tutti non siamo mai soli”. In effetti il Natale rappresenta per tutti la festa più significativa e coinvolgente, dal punto di vista emotivo e affettivo, di tutto l’anno, festeggiato con riti e tradizioni diverse, sempre affascinanti, ricchi di magia e di mistero.

È una ricorrenza importante ricca di messaggi autentici e suggestivi, radicata nella storia, nella vita, nella cultura di tanti popoli nel mondo, che coinvolge la società e in particolare i ragazzi che vivono intensamente gli avvenimenti e le circostanze della realtà. Nella scuola il modo migliore per celebrare tale ricorrenza è quello di creare un’atmosfera serena, accogliente, insolita e stimolante, finalizzata alla comprensione del vero significato del Natale, ai valori dell’amicizia, della solidarietà, dell’amore per poter stare bene con se stessi e con gli altri.

 

Valori che i bambini del CD FAVA di Mascalucia, guidato dal Dirigente Scolastico Maria Gabriella Capodicasa, hanno da sempre messo in atto allestendo mercatini della solidarietà, con i ricavati dati in beneficenza, andando a trovare coetanei meno fortunati ricoverati in ospedale, portando gioia attraverso canti e poesie a centri per anziani, Quest’anno sebbene a causa della crisi pandemica i 2 eventi non potranno essere posti in atto secondo la tradizione scolastica che caratterizza la Scuola Fava, nessuno dei docenti ha voluto rinunciare a ricreare fra le pareti scolastiche l’atmosfera natalizia nella consapevolezza che la scuola essendo il luogo dello star bene, della crescita armoniosa, faro educativo nella rappresentanza del mondo dei bambini che si apprestano a diventare i futuri cittadini del domani non poteva privare di poter far rivivere agli alunni quell’essenza propria ed intima in cui si coltiva la magia del Natale con i sentimenti e gli insegnamenti ad esso legati.

Oggi più che mai proprio per il periodo particolarmente doloroso che stiamo vivendo tutti riscoprire l’atmosfera del Natale, risulta fondamentale soprattutto per i bambini che vivono con timore ed ansia gli avvenimenti e le circostanze della realtà presente non potendo comprendere appieno le limitazioni e le restrizioni che essa impone. Si è dato così luogo alla creazione di molteplici i laboratori allestiti nei vari plessi e per ciascuna classe e che hanno visti impegnati gli alunni in attività grafico pittoriche, drammatizzazioni. attività di coding e quelle gestite con utilizzo di varie tecniche artistiche e materiale di riciclo Attività che hanno posto in atto le forti valenze didattiche ed educative in esso contenute hanno stimolato negli alunni molteplici fonti di creatività.

Grande anche la partecipazione dei bimbi della scuola dell’infanzia che hanno anch’essi partecipato con entusiasmo e gioia alla creazione di manufatti inerenti il Natale e la stagione invernale. Attività che ripresi con video saranno esposti e mostrati nella bacheca del sito della scuola, simboli di un messaggio di pace e di amore che docenti e alunni rivolgono non solo ai genitori ma all’intera comunità che vorrà ammirarli seppur virtualmente.