Conclusione progetto “Lotta al bullismo” all’I.C. Santa Venerina – LE FOTO

Conclusione progetto “Lotta al bullismo” all’I.C. Santa Venerina – LE FOTO

SANTA VENERINA – A conclusione del progetto “LOTTA AL BULLISMO” in collaborazione con il Coni e FIJLKAM, venerdì 25 febbraio scorso, all’Istituto Comprensivo Statale di Santa Venerina, sono stati consegnati i diplomi e i gadget del progetto.

Il progetto ha trovato nello sviluppo degli obiettivi previsti, la possibilità di rendere più vivo e più armonico lo sviluppo integrale della persona e, nello stesso tempo, attraverso il gioco, far acquisire abilità quali, coordinazione, scelta di tempo, discriminazione spaziale e temporale, e soprattutto le capacità decisionali degli alunni.


Nel gioco, insieme agli altri, scatta il meccanismo di confronto, d’osservazione e d’imitazione dei diversi comportamenti, e quindi attraverso l’esecuzione del gioco nella sua forma globale si arriva ad apprendere e affinare i gesti per migliorare l’esecuzione stessa. Tutto questo è stato proposto lasciando libero il bambino di esprimere tutte le proprie potenzialità creative. Quando la competizione è percepita come confronto positivo con se stessi e con gli altri, intesi come atleti con cui confrontarsi e misurare le proprie prestazioni, allora essa diventa un potente strumento capace di educare.

Lo sport è in grado di insegnare molte cose a chi si avvicina a esso con spirito costruttivo e positivo: insegna ad affrontare la vita, a relazionarsi con gli altri, a mettersi sempre in discussione; insegna ad accettare la sconfitta e a superare gli insuccessi; insegna lo spirito di sacrificio e che a ogni sacrificio corrisponde un vantaggio; insegna… a non arrendersi mai.

È ben noto come lo sport sia un mezzo di aggregazione per eccellenza, come inoltre incentivi la sana competizione, il ‘fare squadra‘, la crescita personale e l’autostima. Lo sport è fonte e maestro di principi fondamentali e indispensabili nel percorso formativo e di crescita delle ragazze e dei ragazzi. Con i suoi principi e le sue regole, lo sport è uno dei mezzi più appropriati ed efficaci per prevenire e contrastare il bullismo” afferma il Dirigente Scolastico, dottoressa Mariangiola Garraffo.

Sono orgogliosa di questa intesa che ci ha consentito di lavorare in collaborazione con il Coni e FIJLKAM e di proseguire nella nostra opera di formazione e di sensibilizzazione delle nostre alunne e dei nostri alunni, tutelando quei valori di inclusione e rispetto che contraddistinguono da sempre il nostro mondo. Insieme, facendo squadra, possiamo vincere una partita così importante per la crescita e il benessere dei nostri giovani

Articolo a cura di Francesca Giovanna Di Prima