Situazione Ast Spa, domani l’incontro con il Presidente dell’Ars Galvagno

Situazione Ast Spa, domani l’incontro con il Presidente dell’Ars Galvagno

CATANIA – La Faisa Cisal Sicilia, nella giornata di ieri, ha chiesto di incontrare il Presidente dell’Ars Galvagno e domani giorno 30 maggio, alle 11, a Catania, presso la sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, per affrontare tutte le criticità riguardanti l’Azienda Siciliana Trasporti Spa.

Apprezziamo la tempestività del Presidente dell’Ars nell’aver riscontrato in tempo reale la nostra richiesta di incontro, riguardante la situazione della Partecipata Regionale di Trasporto pubblico locale (Socio Unico Regione Siciliana).

Rappresenteremo al Presidente dell’Ars Galvagno le nostre perplessità e le nostre preoccupazioni rispetto alla continuità aziendale e alla salvaguardia dei livelli occupazionali, posto che al momento non ci è stata data possibilità alcuna di confrontarci sul Piano Industriale Aziendale che dovrebbe prevedere un consistente taglio chilometrico circa 4 milioni che si aggiungono a quelli che non vengono più effettuati, conseguentemente all’avvenuto rilascio dei servizi urbani dei 14 Comuni, circa tre milioni di chilometri.



Come sindacato, riteniamo di avere tutte le buone ragioni per sostenere che il percorso intrapreso dal Governo Regionale ivi compresa la trasformazione in house providing, non salva l’Ast Spa, anzi, ne compromette la sua stessa esistenza.

Vi è in corso una operazione chirurgica che vede soccombente la Società Pubblica a favore delle Società Private ed il serio pregiudizio della continuità aziendale e la salvaguardia dei posti di lavoro dei somministrati, circa 180, da decenni, in missione presso Ast Spa che prossimamente si ritroverebbero disoccupati“.

Secondo Faisa Cisal, l’Azienda Siciliana Trasporti va rilanciata, anziché smantellata.