Incidente mortale A18, lutto cittadino a Gaggi per Santo Previtera e il figlio Fabio: moglie e figlioletti feriti

Incidente mortale A18, lutto cittadino a Gaggi per Santo Previtera e il figlio Fabio: moglie e figlioletti feriti

CATANIA – Sono due le vittime dell’incidente mortale che si è verificato ieri sera lungo l’autostrada A18 Messina-Catania, tra Fiumefreddo e Giardini Naxos. Si tratta del 48enne Santo Previtera (deceduto al Cannizzaro di Catania) e del figlio Fabio, 14enne, morto sul colpo. La famiglia, residente a Gaggi, era di ritorno da un matrimonio che si era celebrato in giornata in provincia di Catania.

Ancora in fase di accertamento l’esatta dinamica dell’incidente. Secondo le prime informazioni, il conducente della Volkswagen Polo (a bordo della quale viaggiava la famiglia che avrebbe avuto la peggio) avrebbe improvvisamente perso il controllo del mezzo finendo contro il guardrail e, nello schianto, sarebbe rimasta coinvolta anche una seconda vettura, una Fiat Punto che si sarebbe capovolta finendo fuori strada.


Numerosi anche i feriti, ben 4: la moglie della vittima, Concetta Vecchio, e gli altri 3 figli, Asia (più grande di Fabio di 1 anno, l’unica che sembrerebbe fuori pericolo), Omar di 6 anni e, in condizioni gravissime, Noà di 3 anni. Secondo quanto è stato reso noto, sarebbero stati trasportati tutti negli ospedali di TaorminaGaribaldi NesimaPoliclinico-San Marco e Cannizzaro.

Aperta l’inchiesta sul caso, disposto anche l’esame tossicologico su Santo Previtera. Il sindaco di Gaggi, Giuseppe Cundari, ha proclamato il lutto cittadino e ricorda il 48enne come una persona perbene e un ottimo padre.