Etna, prosegue l’attività con nuove fontane di lava e tremore vulcanico in aumento: il bollettino INGV

Etna, prosegue l’attività con nuove fontane di lava e tremore vulcanico in aumento: il bollettino INGV

CATANIA – Prosegue senza sosta l’attività dell’Etna che nelle ultime ore sta continuando a dare spettacolo. Dopo le fontane di lava di ieri sera, arrivano nuovi aggiornamenti da parte dell’INGV. Vediamo di cosa si tratta.

Il bollettino INGV delle 15,47

Ecco quanto si legge nel bollettino INGV delle 15,47: “L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività stromboliana al Cratere di Sud-Est è passata gradualmente a fontana di lava. L’emissione di materiale piroclastico si sta intensificando, alimentando una nube eruttiva alta che sta raggiungendo un’altezza di circa 5 km sopra il livello del mare. Contemporaneamente ha avuto inizio un trabocco di lava verso sud-ovest, sovrapponendosi a quello dell’episodio eruttivo di ieri sera”.


“Alle ore 15.30 l’ampiezza del tremore vulcanico è su valori alti con andamento in crescita. L’ultima localizzazione del tremore, alle ore 14,45, risulta in prossimità del Cratere di Sud-Est ad una profondità di circa 3.000 metri sul livello del mare. Il numero degli eventi infrasonici negli ultimi 10 minuti, alle ore 15,24 è medio. L’ultimo evento infrasonico risulta localizzato in prossimità del Cratere di Sud-Est”.

Fonte immagine: Facebook – Boris Behncke