Etna, la nube eruttiva fa ancora il “giro del mondo”: la cenere tocca Grecia e Turchia – VIDEO

Etna, la nube eruttiva fa ancora il “giro del mondo”: la cenere tocca Grecia e Turchia – VIDEO

CATANIA – In un periodo contraddistinto da restrizioni e difficoltà di spostamento per siciliani e non, a non incontrare ostacoli è invece la nube eruttiva dell’Etna, vulcano siciliano impegnato ormai da un mese in continui parossismi contraddistinti da espulsione di cenere ed enormi fontane di lava.

In un video diffuso in queste ore dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) viene riportato il monitoraggio dei satelliti che contribuiscono a catturare, in maniera costante, la direzione della nube di cenere vulcanica sospinta dai venti.


Nell’ultimo report relativo l’eruzione avvenuta il 12 marzo, si vede nitidamente la nuvola eruttiva dirigersi in direzione est, solcando i cieli della Grecia e dei suoi arcipelaghi, fino a lambire le coste meridionali della Turchia.

Le immagini mostrano le emissioni vulcaniche e permettono di distinguere la nube di diossido di zolfo (SO2), in verde, e la cenere vulcanica, in rosso/nero“, spiega l’Ingv.

Dalle prime immagini del video – continuano gli esperti – si può vedere che l’emissione della nube vulcanica inizia alle ore 07:35 e termina alle ore 11:40 UTC del 12 marzo (dalle 08:35 alle 11:40 del 12 marzo 2021 ora locale)“.

Non si tratta di un evento poi così inconsueto per il vulcano attivo più alto d’Europa. Di recente, infatti, le ceneri vulcaniche si erano spinte fino in Cina, così come accertato dalla piattaforma ADAM, dedicata alle tematiche ambientali e naturali.

 

 

Foto in evidenza: Screenshot video Youtube – INGVvulcani