Etna, dopo i boati e l’eruzione torna la quiete “parziale”: le ultimissime dell’Ingv – DETTAGLI

Etna, dopo i boati e l’eruzione torna la quiete “parziale”: le ultimissime dell’Ingv – DETTAGLI

CATANIA – Rientra su parametri regolari l’attività dell’Etna che si era registrata nel corso delle ultime ore, con boati e tremore in aumento. L’Ingv di Catania, tramite un comunicato, ha reso noto che “dalle 21,18 UTC di ieri 28 luglio, non si osserva ulteriore attività eruttiva al Cratere di Sud-Est“.

L’andamento temporale dell’ampiezza media del tremore, che dalla mattina di giorno 28 è caratterizzato da ampie fluttuazioni, attualmente si mantiene nella fascia dei valori medi“.


La localizzazione del centroide delle sorgenti del tremore vulcanico è ubicata in corrispondenza del cratere di Sud-Est a una elevazione di circa 2.900 m sul livello del mare“.

Il tasso di occorrenza degli eventi infrasonici è medio-basso con sorgenti prevalentemente localizzate nell’area del cratere Bocca Nuova. I segnali di deformazioni dalle reti permanenti GNSS e clinometrica non mostrano variazioni significative“, concludono gli esperti.

Immagine di repertorio