Etna, ancora bagliori e lava durante la notte. L’Ingv: “Tremore vulcanico in aumento” – I DETTAGLI

Etna, ancora bagliori e lava durante la notte. L’Ingv: “Tremore vulcanico in aumento” – I DETTAGLI

CATANIA – È proseguita per tutta la serata di ieri l’attività vulcanica della nuova bocca che si è aperta nelle scorse ore sul versante est dell’Etna, lungo la parete occidentale della Valle del Bove.

Secondo l’ultimo aggiornamento diffuso dagli esperti dell’INGV di Catania, “è stato osservato che la bocca effusiva produce una colata scarsamente alimentata che è lunga qualche centinaio di metri“.


Il fronte della colata forma piccole digitazioni che hanno raggiunto la zona dei monti Centenari, attestandosi ad una quota stimata tra 1700-1.800 metri. In corrispondenza della bocca effusiva non si osserva attività esplosiva visibile a distanza“.

Dal punto di vista sismico è proseguito il graduale aumento dell’ampiezza media del tremore vulcanico. Allo stato attuale ha raggiunto l’intervallo dei valori alti“.

L’attività infrasonica non mostra invece variazioni significative. Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo non hanno registrato variazioni significative“.

Fonte foto: Facebook INGVVulcani/Francesco Caltabiano