Vinokilo a Catania, il re del vintage europeo sbarca nell’Isola

Vinokilo a Catania, il re del vintage europeo sbarca nell’Isola

CATANIA – Sarà a Catania dal 12 al 14 aprile, il prossimo evento pop-up di Vinokilo, il negozio ed e-commerce re in Europa del vintage e dell‘abbigliamento di seconda mano.

Cos’è Vinokilo

Sostenibilità e tutta la moda del vintage, questo il marchio di fabbrica del brand. Vintage che sembra essere ringiovanito e tornato popolare tra le nuove generazioni che preferiscono gli indumenti del passato alla commercializzazione di massa dei fast-fashion, tutt’altro che eco-sostenibili.

Non diciamo vendere, diciamo diamo nuova vita“. Questo è il motto di Robin Baiser, il fondatore di VinoKilo che ha rinveintato il modo di “vendere usato” riuscendo a trovare un connubio tra vintage e pensiero moderno.

La peculiarità che ha reso geniale il negozio è il “nomadismo” della sede che fatto non esiste. Vinokilo è infatti un negozio pop-up fisico che apre per pochi giorni in alcune località europee in una sorta di eventi appositi di grande richiamo. Il negozio è inoltre caratterizzato dal modo particolare di pagare, calcolato in un tot al chilo di quello che si acquista.

Quando e dove sarà a Catania

I “chili” di abiti saranno impacchettati e venduti al Nudoganae di via Dusmet 2 e l’evento durerà dal 12 al 14 aprile. Evento che accoglierà gli amanti del vintage catanesi e non con quattro forme diverse di biglietto d’ingresso:

  • Early Bird Ticket 5 euro – Permette di entrare un’ora prima dell’apertura ufficiale
  • Priority Ticket 7 euro – con questo ticket (disponibile solo in alcuni eventi) si avrà la possibilità di accedere quando si vuole, per quante volte si vuole all’evento, con un drink alcolico o analcolico incluso nel prezzo
  • Vintage Lovers 3 euro – consente l’accesso normale all’evento
  • FREE Ticket –  I biglietti FREE consentono l’accesso gratuito all’evento, ma hanno un numero limitato.

Per acquistare i biglietti o per qualsiasi altra informazione sull’evento basta cliccare qui.

Fonte foto Instagram

Articolo a cura di Santo Romeo