Ufficialmente aperto alla città di Catania il nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale Garibaldi: efficenza e minimo impatto per i cittadini

Ufficialmente aperto alla città di Catania il nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale Garibaldi: efficenza e minimo impatto per i cittadini

CATANIA – Inizia bene la giornata oggi a Catania, grazie all’apertura alla città del nuovo Pronto Soccorso e della nuova area di emergenza dell’ospedale Garibaldi Centro.

Il trasferimento, programmato dalle 22 di lunedì 3 aprile e fino alle 22 di giovedì 6 aprile, è stato effettuato senza mai chiudere i vecchi localiTutti i reparti afferenti e i pazienti ricoverati sono stati, dunque, spostati in un tempo minore del previsto e con il minore impatto possibile per i cittadini.

Efficienza, è da sempre, la parola d’ordine che contraddistingue il nosocomio etneo in questione: la conferma era già arrivata durante l’inaugurazione e la presentazione dei nuovi locali alla città lo scorso 20 marzo.



La cerimonia di inaugurazione del nuovo Centro di Emergenza del Garibaldi-Centro di Catania è stata presieduta dal presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, insieme all’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo. Il commissario straordinario dell’Arnas Garibaldi, Fabrizio De Nicola, ha fatto gli onori di casa e ha accompagnato i numerosi ospiti intervenuti all’interno della nuova struttura, che è stata realizzata attraverso un appalto integrato per la progettazione e la realizzazione dei lavori, con un finanziamento complessivo di circa 16 milioni di euro.

La nuova struttura di emergenza è antisismica, tecnologica e a basso consumo energetico. Dispone di camera calda, tre sale operatorie, un trauma center, una terapia intensiva e semi-intensiva, e aree separate per pazienti affetti da malattie infettive. È dotata anche di un modernissimo complesso radiologico, con una macchina Angio-Tac, la prima mai vista in Italia all’interno di una struttura pubblica, capace di abbinare al contempo i percorsi angiografici con quelli specifici della Tac.