San Giovanni Li Cuti, fiore all’occhiello di Catania. Una lettrice: “Ci rende fieri e orgogliosi”

San Giovanni Li Cuti, fiore all’occhiello di Catania. Una lettrice: “Ci rende fieri e orgogliosi”

CATANIA – San Giovanni Li Cuti, a Catania, è il fiore all’occhiello della città. Il borgo marinaro è amato dai cittadini ed è anche meta di numerosi turisti che rimangono incantati per la sua straordinaria bellezza naturale.

Romantico e affascinante d’inverno, apprezzato in estate per il porticciolo, il mare stupendo e la caratteristica spiaggia.

Una nostra lettrice entusiasta

Sicuramente, fra le perle più belle della nostra città che ci rende fieri e orgogliosamente catanesi, anche se purtroppo costretti a vivere la quotidianità fra mille difficoltà e contraddizioni date dalla condizione di degrado sviluppatasi negli anni“.

Questo è quanto ci scrive una nostra lettrice, Concetta Borzacchiello, con tanto orgoglio e un velo di dispiacere per tutti coloro che non si rendono conto di quanta ricchezza hanno davanti agli occhi e pensano solo a deturpare i luoghi, senza pensare ad altro.

Non è raro trovare, proprio in spiaggia, bottiglie, fazzoletti, piatti, bicchieri… spazzatura di ogni tipo, rendendo poi ancora più complesso il lavoro per chi si occupa di ripristinare la natura dei luoghi. Basterebbe soltanto un secondo in più per raccogliere la propria immondizia, oltre a un briciolo di decoro.

Nonostante tutto, San Giovanni Li Cuti lascia il segno. In positivo. La lettrice, infatti, prosegue: “Sin da bambina, assidua frequentatrice in estate per fare il bagno, oggi più che mai contenta di andarci, considerata la comodità e l’efficienza della spiaggia libera, dotata di solarium, docce, spogliatoi, passarelle e scalette“.



Prendiamoci cura di Catania

Catania è una città piena, anzi stracolma, di piccoli (ma grandi, quasi immensi) tesori rari. Cerchiamo, allora, di cogliere la vera essenza focalizzandoci su ciò che di unico offre.

Questo non vuol dire che dobbiamo dimenticarci dei problemi, ma soltanto che tutto dovremmo prenderci cura – con amore e dedizione – del posto in cui viviamo.

E c’è fortunatamente ancora chi, come la nostra lettrice, apprezza ogni giorno le piccole cose e vuole trasmettere un messaggio positivo, quasi come a voler dire: “Catania è bella, Catania è casa nostra, ‘coccoliamola’ e non devastiamola“.

Grazie per questo momento di riflessione, ma anche di monito per ricordarci che abbiamo tanto di cui essere orgogliosi.

Le foto

Ecco alcuni scatti realizzati da Concetta Borzacchiello e inviati alla nostra redazione.