Giornata mondiale per lotta contro l’Aids, fitto programma di iniziative anche all’Arnas Garibaldi

Giornata mondiale per lotta contro l’Aids, fitto programma di iniziative anche all’Arnas Garibaldi

CATANIA – In occasione della Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids, che si celebra domani 1 dicembre, aderendo alla campagna di informazione e di sensibilizzazione promossa dall’Assessorato regionale alla Salute, in collaborazione con le altre aziende sanitarie ospedaliere della città, l’Arnas Garibaldi di Catania propone ai cittadini un fitto programma di iniziative di educazione e promozione della salute e di prevenzione.

All’attività di screening, che si effettuerà puntualmente nel presidio ospedaliero Garibaldi di Nesima, faranno da corollario alcune interessanti iniziative di informazione, tra i quali quali uno spot promozionale che sarà programmato e visibile, oltre che nei siti istituzionali dell’azienda, anche presso lo schermo gigante dell’Università di Catania, grazie alla disponibilità del Comune di Catania e della ditta Vision Sicily.


Ritengo doveroso – ha detto il direttore generale dell’Arnas Garibaldi di Catania – dare il nostro contributo per la Giornata Mondiale contro l’AIDS, un apporto che contempli l’aspetto della prevenzione e quello dell’informazione. Siamo dinanzi a una malattia che per lungo tempo è stata trascurata, ma che ha continuo bisogno di attenzione da parte di tutti”.

Infine, il programma di attività si chiuderà con la proiezione del film “Io e Freddie”. L’appuntamento, organizzato dall’Asp di Catania e dall’ARNAS Garibaldi, rivolto agli alunni degli Istituti superiori della provincia, si svolgerà domani 1 dicembre, a partire dalle ore 9, su piattaforma on line, secondo il programma allegato.

Previsti gli interventi di Maurizio Lanza, direttore generale Asp di Catania; Fabrizio De Nicola, direttore generale ARNAS Garibaldi; Antonino Rapisarda, direttore sanitario Asp di Catania; Emilio Grasso, dirigente Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Ufficio VII – Ambito territoriale di Catania.

Il film, scritto e diretto da Francesco Santocono, porta sullo schermo la storia di Andrea, un giovane studente del DAMS, con frequentazioni poco affidabili e un carattere aggressivo e irruente. Dopo una serata passata insieme agli amici, Andrea crolla in un sonno profondo, al cui risveglio si accorgerà di un ospite particolare: il fantasma di Freddie Mercury. Comincerà un confronto serrato in tutti gli ambiti della vita del ragazzo, dove a farla da padrone sono la paura di accettare la realtà e quella di affrontarne le conseguenze.

Sullo sfondo la malattia dell’AIDS, scoperta per caso dopo una serata trascorsa con la propria ragazza, Chiara, apparentemente una tranquilla studentessa di provincia, ma con una vita segreta e complicata al servizio di Ivan, uno sfruttatore senza scrupoli. La pellicola è stata vincitrice, quest’anno, del “Premio Troisi” per la migliore regia.