Etna, pericoli alla viabilità per la caduta di cenere vulcanica nel Catanese: ordinanza impone limiti di velocità a Giarre

Etna, pericoli alla viabilità per la caduta di cenere vulcanica nel Catanese: ordinanza impone limiti di velocità a Giarre

GIARRE – Dopo Riposto (CT), anche la città di Giarre, nella mattinata di oggi ha subito la caduta di cenere vulcanica derivante dallattività parossistica del vulcano Etna, che continua a provocare disagi alla popolazione e alla circolazione stradale.

Nell’immediatezza dell’evento il sindaco, Angelo DAnna, dopo aver predisposto una ricognizione sul territorio per accertare l’entità della cenere vulcanica caduta, ha convocato una riunione con modalità a distanza alla quale hanno partecipato gli assessori Dario Li Mura, Davide Camarda, Ermelinda Nicotra, Alfio Previtera, i Dirigenti Maurizio Cannavò, Letizia Nani e il Responsabile della Protezione Civile comunale Salvatore Grasso.


Queste le decisioni assunte: adozione ordinanza sindacale (in fase di firma) di divieto circolazione per motoveicoli e limitazione velocità a 30 chilometri orari per gli autoveicoli. Inoltre, in accordo con la ditta Igm, da domattina entreranno in azione delle macchine spazzolatrici che puliranno le seguenti vie: via Luminaria, Strada Statale 114, via L. Orlando, corso Italia, corso Messina, viale delle Province, corso Sicilia, corso Europa, viale Libertà, via Federico II di Svevia, via San Matteo, viale Delle Ionio, SP 5i, SP 91.

A tal proposito l’amministrazione comunale invita a evitare se possibile il parcheggio delle auto lungo le citate vie per non intralciare i lavori di rimozione cenere vulcanica. Inoltre, al fine di non aggravare i costi di conferimento in discarica è stato deciso di prevedere i sottoelencati siti dove sarà possibile depositare i sacchetti di raccolta cenere vulcanica, che dovranno essere trasparenti, derivanti dallo spazzamento davanti le proprie abitazioni, terrazze, balconi, cortili etc.

Si tratta di San Giovanni Montebello in via Di Bella (slargo San Pio), via G. Borsì (slargo campo sportivo), Macchia (via Russo scuola elementare) via Regina Pacis (angolo viale Don Minzoni), Sciara (spiazzo antistante la Chiesa), PeriSan Camillo (area a parcheggio via S. Pellico), viale Aldo Moro bassa – (zona gabbia campetto calcio), Trepunti (ecopunto), San Leonardello (slargo antistante la ex chiesa), Altarello (area a parcheggio via Ungaretti – slargo villetta S. Pio), Miscarello (piazza), corso Messina (area a parcheggio adiacente Lidl) via Maccarrone – largo Baden Powell, Piazza Ospedale, Santa Maria La Strada (via Penturo area antistante centro commerciale ) Carruba -(area a parcheggio viale Della Gioventù)

Il sindaco Angelo D’Anna ha così commentato: “Da domani mattina si inizierà con lo spazzamento delle strade a cominciare da quella a maggior intensità veicolare e pertanto invitiamo i cittadini a evitare la sosta delle autovetture nelle strade oggetto di intervento. Per quanto riguarda la raccolta della cenere vulcanica davanti le proprie abitazioni abbiamo convenuto individuare una serie di siti ove conferire i sacchetti, che devono essere trasparenti, in modo da poter trattare tale tipologia di rifiuto come inerte ed evitare il conferimento in discarica come indifferenziato che avrebbe comportato una lievitazione dei costi di conferimento e quindi un aumento di tariffa”.