Dal disuso alla “nuova vita”, l’ex ospedale Santo Bambino sarà una residenza universitaria

Dal disuso alla “nuova vita”, l’ex ospedale Santo Bambino sarà una residenza universitaria

CATANIA – Novità per l’ex ospedale “Santo Bambino“. Il Governo Musumeci, su proposta dell’assessore alla Salute Ruggero Razza, ha dato il via libera alla concessione in comodato d’uso gratuito della struttura all’Ente regionale per il diritto allo studio, facendo del ex presidio ospedaliero una residenza universitaria, abbastanza carenti nel territorio catanese.

Il presidente della Regione, Nello Musumeci ha dichiarato che, dopo avere concesso un’ala dell’ex Vittorio Emanuele all’Accademia di Belle Arti per farvi i laboratori tecnici, si stanno ponendo le basi per il riutilizzo di un altro plesso sanitario dismesso all’interno dello stesso quartiere.


Va avanti, così, l’azione del Governo regionale per riqualificare una vasta area del centro storico di Catania in veste di polo culturale e formativo e rendere la città sempre più attrattiva e accogliente verso i giovani che intendono intraprendere gli studi accademici.

L’edificio dell’ex Santo Bambino, di proprietà dell’Azienda ospedaliera universitaria Policlinico “Gaspare Rodolico” – San Marco, sarà affidato in comodato d’uso all’Ersu.

Immagine di repertorio