Contrasto all’illegalità diffusa nel Catanese: 7 denunce, 13 segnalati alla Prefettura e patenti ritirate

Contrasto all’illegalità diffusa nel Catanese: 7 denunce, 13 segnalati alla Prefettura e patenti ritirate

PALAGONIA – I carabinieri delle Stazioni di Palagonia, Scordia, Ramacca e Mineo, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Radiomobile della compagnia di Palagonia e con il supporto dei colleghi del 12° Reggimento “Sicilia”, sono sati impegnati nei giorni scorsi in un servizio a largo raggio finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa.

In tale contesto operativo, all’esito delle numerose perquisizioni effettuate nell’ambito dell’attività di controllo, è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, porto d’armi e oggetti atti a offendere un 25enne di Caltagirone, già conosciuto alla forze dell’ordine, perché trovato in possesso di 3,07 grammi di cocaina e di un coltello a serramanico della lunghezza totale di 15 centimetri (di cui 7 centimetri lama acuminata).


Sottoposti ad analoghi controlli dai carabinieri 13 giovani di età compresa tra i 20-24 e i 30-45 anni di varia provenienza sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti e sono stati pertanto segnalati, quali assuntori, alla locale Prefettura.

È scattata la denuncia per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche per una 42enne di Caltagirone, che a seguito della sottoposizione all’alcol test è risultata avere un contenuto di alcool nel sangue superiore a 1,5 g/l e per un 22enne di Palagonia per il quale il contenuto di alcool nel sangue è risultato superiore a 0,80 g/l; in entrambi i casi superiore a quanto consentito e ciò ha comportato per loro il ritiro della patente di guida.

Un 37enne di Militello in Val di Catania pregiudicato è stato sottoposto a controllo nella propria abitazione dai carabinieri che ne hanno riscontrato l’assenza senza autorizzazione ed è stato pertanto denunciato per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale.

Nel territorio del comune di Mineo, in contrada “Cannizzo”, i militari dell’Arma hanno denunciato all’autorità giudiziaria per detenzione abusiva di armi e munizioni un intero nucleo familiare composto da una 48enne percettrice di Reddito di Cittadinanza, una 28enne, un 21enne poiché all’interno dell’abitazione sono stati trovati in possesso di una carabina calibro 22 marca Voere Titan, di 50 cartucce calibro 6,35 e 4 cartucce calibro 16, tutti sottoposti a sequestro.

I controlli alla circolazione stradale, che hanno consentito di identificare circa 60 persone e sottoporre a controllo 40 veicoli, si sono conclusi con 15 contravvenzioni elevate per violazioni al Codice della Strada per un importo di oltre 2mila euro, 13 patenti di guida ritirate e due veicoli sottoposti a sequestro amministrativo.