Catania, serrati i controlli della polizia: sanzionati un “paninaro” e fioraio a San Giovanni Galermo

Catania, serrati i controlli della polizia: sanzionati un “paninaro” e fioraio a San Giovanni Galermo

CATANIA – Nella serata dello scorso 7 luglio agenti della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa della Questura, insieme al personale della polizia locale, hanno effettuato numerosi controlli amministrativi.

Tra essi, un “negozio mobile” sito nel quartiere San Giovanni Galermo è stato oggetto di attività di accertamento che ha condotto i poliziotti a indagare in stato di libertà il titolare per il reato di invasione di terreni o edifici; ciò in quanto, per trarne profitto, aveva invaso 43,80 metri quadri di suolo pubblico, mediante il posizionamento di un camion per la preparazione dei panini, con attigua pedana di livellamento delimitata da una struttura in metallo con copertura.

Inoltre, sempre il titolare ha posizionato in un’altra area attigua al camion, 2 banconi frigorifero, 1 barbecue, sedie e tavolini, mettendo questi ultimi a disposizione dei clienti per la consumazione degli alimenti e bevande.

Tutta la struttura è stata sottoposta a sequestro penale, mentre il mezzo, il barbecue, le sedie e i tavolini venivano sottoposti a sequestro amministrativo.



Nei confronti del responsabile sono state comminate sanzioni per un ammontare di 1.700 euro, per violazioni sull’occupazione del suolo pubblico e perché il mezzo era sottoposto a fermo amministrativo.

Nella stessa zona, è stato controllato un “fioraio itinerante“, il cui responsabile è risultato essere titolare di autorizzazione del tipo itinerante; al contrario, l’uomo esercitava l’attività a “posto fisso”, occupando abusivamente il suolo pubblico, col posizionamento di 2 autocarri, di piante e di fiori.

Gli agenti hanno sequestrato amministrativamente i 2 autocarri e 120 piante, comminando sanzioni pecuniarie per un ammontare di 600 euro per le violazioni sull’occupazione del suolo pubblico e per la mancata revisione dei mezzi.