Asec Trade oggi è digitale e cresce con i contratti di energia elettrica

Asec Trade oggi è digitale e cresce con i contratti di energia elettrica

CATANIA – Asec Trade, “energia siciliana Made in Catania“. È questo lo slogan dell’azienda storicamente fornitrice di gas in città, ormai aperta anche alla fornitura di energia elettrica. In carica dal 2020, Giovanni La Magna è presidente del consiglio di amministrazione composto insieme a Massimiliano Giacco.

Insieme hanno avviato una digitalizzazione d’impresa portando Asec allo sviluppo di app, bolletta e contratto web riservati agli utenti. L’azienda sta gradualmente virando sulla fornitura di energia da fonti rinnovabili, considerato anche l’obbligo europeo di abbandonare il gas entro il 2040.

Digitalizzando Asec, il consiglio di amministrazione ha permesso lo sviluppo di un insieme di soluzioni che agevolano, anche a distanza, gli utenti.

La bolletta è telematica, si chiama “Bolletta smart” – ha spiegato il presidente La Magna – e rendiamo disponibile anche di un’applicazione che permette di caricare i consumi effettivi. Il nostro cliente quindi paga quello che utilizza“. Il contratto, per i non catanesi, può essere perfezionato online o semplicemente al telefono. “Questo è un po’ il volano che ci ha permesso di affacciarci al mercato nazionale, soprattutto con l’energia elettrica“.

Asec: 40mila clienti. Utenza dall’elettrico in crescita del 12%

A partire dal 2040 le caldaie a gas e gpl non potranno più essere messe in commercio. Lo stop al gas, inizialmente stabilito al 2035 è slittato di qualche anno. Asec però si è già inserita nel mercato della fornitura di energia elettrica. ”



Questo segmento cresce del 12% annuo, perché – ha spiegato La Magna – il nostro servizio è abbastanza efficiente e il prezzo è competitivo. Anche per questo motivo, quindi, possiamo guardare sia al mercato della provincia di Catania, la Sicilia e il territorio nazionale“. In base alle stime fornite dall’azienda catanese, Asec conta oltre 40mila clienti.

Come è chiaro si è costruita una mission che non è più solo territoriale (catanese), ma regionale e nazionale. L’azienda vuole, però, restare fedele alle proprie radici. Per questo restano gli uffici di città (Catania e Giarre) e una struttura di dipendenti che La Magna considera, in toto, fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi centrati fin qui.

I risultati sono stati straordinari e non sono solo merito del consiglio di amministrazione. Ma sicuramente anche di tutte le persone che lavorano in Asec Trade, che hanno raccolto la sfida nel 2020 quando mi sono insediato. I risultati concreti sono l’aumento generale dei clienti, l’aumento in particolare dei clienti del mercato del servizio elettrico e i migliori risultati di bilancio. Ci da i segnali di una crescita esponenziale“.

La prossima sfida di Asec Trade? “Le colonnine elettriche in città” ha anticipato il presidente Giovanni La Magna.