Arrestata una latitante che si nascondeva a San Cristoforo: sconterà una pena di 11 anni

Arrestata una latitante che si nascondeva a San Cristoforo: sconterà una pena di 11 anni

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato Antonina Musumeci, 57 anni, pregiudicata, ricercata, destinataria di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso il 29 aprile 2022 dalla Procura Generale presso la Corte D’Appello di Catania, dovendo espiare la pena di anni undici di reclusione per il reato di associazione a delinquere finalizza al traffico illecito di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e marjuana.

Il provvedimento restrittivo definitivo è stato irrogato ad esito del processo scaturito dalle indagini, coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia ed eseguite dalla Squadra Mobile di Catania, nei confronti della compagine criminale dei “Cappello-Bonaccorsi” organizzata e promossa da Andrea Cambria, 59 anni, il quale, il 17 marzo 2016, era stato arrestato nell’ambito dell’operazione denominataFamily”.


All’indomani della sentenza definitiva di condanna a suo carico, Antonina Musumeci faceva perdere le proprie tracce, rendendosi irreperibile.

Le successive investigazioni, svolte dalla Sezione Criminalità Organizzata – Squadra Catturandi – della Squadra Mobile di Catania su delega della locale Procura Generale, supportate da servizi tecnici e di localizzazione, hanno consentito di individuare e catturare la donna il 9 giugno 2022 nel rione San Cristoforo, all’interno dell’abitazione di un familiare.

Pertanto, espletate le formalità di rito, la donna, arrestata, è stata tradotta nella casa circondarialePagliarelli” di Palermo per essere trattenuta a disposizione della competente Autorità giudiziaria.

Foto di repertorio