Sicilia, nuove regole per gli spostamenti: green pass o autocertificazione. Le info dall’aeroporto di Catania

Sicilia, nuove regole per gli spostamenti: green pass o autocertificazione. Le info dall’aeroporto di Catania

CATANIA – Arrivano novità in merito agli spostamenti nella nazione che, come fa sapere l’aeroporto di Catania, riguardano attualmente le aree in zona arancione (come la Sicilia) e in zona rossa come contemplato dal provvedimento in materia di Covid.

Spostamenti solo per necessità: i dettagli

Come evidenzia lo scalo etneo:Da oggi, in seguito del Decreto legge del Presidente del Consiglio dei Ministri, n.52 del 22 aprile 2021, cambiano le regole per spostarsi tra Regioni o province autonome diverse dalla propria. Gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori collocati in zona arancione o rossa (attualmente la Sicilia è arancione) sono consentiti, oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, nonché per il rientro alla residenza, domicilio o abitazione, anche a tutti i soggetti muniti delle certificazioni verdi Covid-19″.


La novità del green pass/certificazione verde

Si continua a leggere nella pagina dell’aeroporto: “Il green pass consente di spostarsi liberamente a coloro che si sono sottoposti alla vaccinazione completa (due dosi), a coloro che sono guariti dal Covid con contestuale cessazione dell’isolamento, e a coloro che hanno effettuato un tampone antigenico rapido o molecolare, con esito negativo, nelle 48 ore precedenti all’imbarco”.

“La certificazione verde ha una validità di 6 mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale, di 6 mesi dalla data dell’avvenuta guarigione e di 48 ore dall’effettuazione del tampone. Per coloro che non sono in possesso di questi requisiti, resta l’obbligo di presentare l’autocertificazione“.

Il controllo dei documenti

“Il possesso dei requisiti (autocertificazione per chi viaggia per lavoro, necessità salute o rientro a residenza, domicilio, abitazione, certificazione verde per gli altri) verrà verificato all’ingresso dell’aerostazione: coloro che esibiranno il pass verde potranno recarsi direttamente ai banchi check in o ai controlli di sicurezza, mentre coloro che viaggeranno muniti di autocertificazione dovranno esibirla ai controlli di polizia”.

Obbligo di registrazione

“Registrazione obbligatoria per chi fa ingresso in Sicilia. Per i soggetti che possono fare ingresso nel territorio regionale, resta l’obbligo di registrarsi sulla piattaforma www.siciliacoronavirus.it nella sezione appositamente dedicata. Sono esclusi i pendolari o quanti si siano allontanati dal territorio regionale nei giorni immediatamente antecedenti e per recarsi al territorio nazionale per un periodo inferiore ai 4 giorni”.

Tamponi per i passeggeri in arrivo

“Prosegue l’attività di screening all’interno dell’aeroporto di Catania. I passeggeri in arrivo possono effettuare il tampone rapido al Terminal C: basterà recarsi nel Teminal muniti di carta d’imbarco, seguendo la segnaletica o chiedendo informazioni al personale della protezione civile presente agli arrivi”.

Fonte sito Aeroporto Fontanarossa