Controlli nell’hinterland Catanese, sanzionati “furbetti” del Green Pass e soggetti senza mascherina

Controlli nell’hinterland Catanese, sanzionati “furbetti” del Green Pass e soggetti senza mascherina

CATANIA – Proseguono le attività di controllo per il rispetto delle disposizioni per il contenimento della diffusione epidemica, che hanno visto impegnati i militari delle compagnie di Giarre, Gravina di Catania e Palagonia nello svolgimento di un servizio di controllo finalizzato alla verifica del Green Pass, oltre che all’utilizzo delle mascherine di protezione.

In tale contesto, a Giarre sono state controllate 249 persone, contestando a 2 la mancanza di Green Pass in luoghi dove è richiesto il possesso della certificazione.


Dei 75 esercizi commerciali, il titolare di un negozio di casalinghi è stato altresì sanzionato per non aver controllato la certificazione verde a un avventore e quest’ultimo per non esserne in possesso.

Nel territorio di Gravina di Catania sono state controllate complessivamente 140 persone e 37 esercizi commerciali: nello specifico, in una pizzeria di San Giovanni la Punta è stato sanzionato il titolare per omesso controllo del possesso del Green Pass e due avventori che ne erano sprovvisti.

I militari della compagnia di Palagonia hanno controllato oltre 200 persone, sanzionandone 2 in quanto sprovviste della certificazione verde nei luoghi dove ne è richiesto il possesso e 13 persone perché prive dei dispositivi di protezione individuale.

I controlli alle attività commerciali hanno riguardato 160 negozi di diverse categorie, sanzionandone 6 titolari (5 nella categoria della ristorazione e un centro scommesse), per omesso controllo del Green Pass agli avventori. In un bar, in particolare, un dipendente è stato sanzionato perché lavorava all’interno del locale senza indossare la mascherina.