Catania, drive-in per tamponi di fine isolamento in ogni distretto sanitario: obiettivo accelerare le procedure

Catania, drive-in per tamponi di fine isolamento in ogni distretto sanitario: obiettivo accelerare le procedure

CATANIA – Sarà operativo già da questo fine settimana un gruppo di supporto, costituito da 10 persone, per i medici di medicina generale.

L’obiettivo è quello di fornire tempestiva assistenza per accelerare tutte le procedure burocratiche legate a isolamento e fine quarantena dei soggetti positivi.


La decisione è stata presa nel corso di un incontro urgente, convocato dal capo dipartimento attività territoriali, Franco Luca, e dal direttore Cure primarie dell’Asp di Catania, Giuseppe Grasso.

All’incontro, sollecitato dal commissario emergenza Covid, Pino Liberti, hanno partecipato i rappresentanti istituzionali dei medici di medicina generale (Fimmg, Smi, Snami, Cisl-medicina generale).

Preso atto del fatto che la curva dei contagi è cresciuta in modo tumultuoso, che la situazione è grave e che occorrono provvedimenti immediati, si è deciso di costituire un apposito ufficio per creare un canale di comunicazione più immediato tra Usca e Mmg e ridurre così i tempi di attesa.

Saranno inoltre istituiti dei drive in per i tamponi di fine isolamento in ogni distretto sanitario della provincia.

L’incontro – spiega Liberti – si è svolto in un clima di grande cordialità e collaborazione. In questa fase, più che mai, è necessario lavorare in sinergia con i medici di medicina generale. Il loro supporto è fondamentale per dare risposte immediate ai cittadini”.

“Da mercoledì partirà la formazione del personale per il nuovo ufficio di collegamento con i medici di medicina generale. Contiamo di rendere operativo il servizio già da venerdì. Il gruppo di lavoro opererà in via Pasubio e quindi in stretto contatto con gli altri uffici dell’emergenza Covid”, prosegue.

“Nel frattempo stiamo lavorando per creare un’area tamponi di fine isolamento in ogni distretto. A Catania ve ne sono due già operativi: all’ex ospedale Tomaselli e al Pta di San Giorgio. A questi se ne aggiungerà un altro dalla prossima settimana che sarà realizzato in locali messi a disposizione dal Maas (Mercati agro alimentari Sicilia)”, conclude Liberti.

Fonte foto: CostruireSalute.it