Spaccio di droga in un bar dell’Agrigentino, così padre e figlio vendevano la cocaina ai clienti

Spaccio di droga in un bar dell’Agrigentino, così padre e figlio vendevano la cocaina ai clienti

AGRIGENTO – La Polizia di Stato di Agrigento ha arrestato in flagranza di reato A. A. per traffico illecito di cocaina in un bar di Canicattì, dove aveva venduto 2,2 grammi della sostanza ad un acquirente.

Durante la successiva perquisizione domiciliare, sono stati trovati altri 48 grammi di cocaina, divisi in 17 dosi, presumibilmente destinate alla vendita. Il figlio ventiduenne di A.A. è stato anche arrestato e una somma di denaro pari a 4.500 euro è stata sequestrata, poiché ritenuta riconducibile all’attività di spaccio.



La Procura della Repubblica di Agrigento ha condiviso l’attività della Squadra Mobile e ha richiesto la convalida delle misure coercitive, che sono state accettate dal G.I.P. del Tribunale di Agrigento, che ha disposto gli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico e la sospensione dell’erogazione del Reddito di Cittadinanza per entrambi gli arrestati.

Foto di repertorio