Sette bengalesi morti assiderati, c’è un fermo: arrestato presunto scafista egiziano

Sette bengalesi morti assiderati, c’è un fermo: arrestato presunto scafista egiziano

AGRIGENTO – La Squadra Mobile di Agrigento ha eseguito il fermo di un egiziano di 38 anni che è indiziato di essere lo “scafista” che ha guidato – il 25 gennaio scorso – l’imbarcazione con 287 migranti, provocando la morte per ipotermia di 7 bengalesi.

L’indagato, la cui posizione verrà sottoposta al vaglio del gip di Agrigento, dovrà rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di omicidio colposo plurimo.


I 7 bengalesi furono costretti a viaggiare in condizioni disumane: 3 vennero trovati morti, sul natante, dai militari della Guardia di Finanza quando l’imbarcazione fu agganciata, altri 4 morirono prima di giungere a Lampedusa.

Il “carico umano” , secondo quanto ricorda il procuratore capo Luigi Patronaggio, era partito dalle coste libiche ed era stato affidato a “professionisti” egiziani.

Fonte foto: Ansa.it