Reddito di Cittadinanza, ultimo pagamento: stop per 3 mesi, ecco quando verrà ricaricata la carta a settembre

Reddito di Cittadinanza, ultimo pagamento: stop per 3 mesi, ecco quando verrà ricaricata la carta a settembre

PALERMO – Arriverà con un leggero ritardo il pagamento di settembre del Reddito di Cittadinanza: per questo mese, infatti, la ricarica dovrebbe avvenire lunedì 28 settembre.


Attenzione però, la data in questione riguarda chi ha già beneficiato del sussidio e dovrà ricevere il secondo, terzo, quarto, quinto, sesto, settimo, ottavo, nono, decimo, undicesimo, dodicesimo pagamento.

Per chi, invece, riceverà per la prima volta il sussidio nel mese di settembre, l’accredito avverrà martedì 15. Ricordiamo, inoltre, che a partire da questo mese, la carta per poter fare i pagamenti (che risulterà già ricaricata) dovrà essere ritirata negli uffici postali.


Ma il mese di settembre è anche un mese doloroso, un mese di tagli, poiché per circa un 1 beneficiario su 3 questo rappresenta l’ultimo mese di ricarica del sussidio.

Infatti, a partire da ottobre, il 30% degli attuali beneficiari, che hanno fatto domanda nel mese di marzo 2019, non riceverà più l’accredito, in quanto a settembre cade la scadenza dei 18 mesi, come previsto dalla legge.

Per questi precettori, però, c’è una buona notizia: potranno presentare nuovamente la domanda per il Reddito di Cittadinanza. La legge prevede infatti che il beneficio possa essere rinnovato fino a un massimo di 36 mensilità.

Attenzione, però, per poter ripresentare la richiesta bisognerà far passare un mese dall’ultima ricarica della prima tranche di 18 mesi, ovvero, i beneficiari che a ottobre non riceveranno il sussidio, potranno presentare domanda a partire da novembre.

Per il rinnovo, il beneficiario dovrà inviare il modulo SR180, insieme al Modello ISEE aggiornato al 2020, sul sito ufficiale www.redditodicittadinanza.gov.it, oppure sul sito dell’Inps, o rivolgersi in alternativa a un Caf.

Immagine di repertorio