Perseguitano e picchiano con calci e pugni la vicina di casa: rinvio a giudizio per 2 donne

Perseguitano e picchiano con calci e pugni la vicina di casa: rinvio a giudizio per 2 donne

AGRIGENTO – Il gup del Tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli, ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti di due donne – originarie della Romania ma da tempo residenti nella città dei Templi – per le ipotesi di reato di stalking e lesioni personali aggravati.

A processo vanno, Mihaela Lucan, 32 anni e Romina Monalisa Lepadatu, 35 anni. La prima udienza è stata fissata il 24 febbraio davanti il giudice monocratico Fulvia Veneziano.


La vicenda scaturisce dalla denuncia di una vicina di casa (e connazionale) delle due imputate. La donna sarebbe stata vittima di continui atti persecutori dall’ottobre 2020 fino al febbraio 2021.

Contestata anche una vera e propria aggressione, con calci e pugni, culminata con il ricovero della donna in ospedale. Ancora poco chiari i motivi delle condotte contestate alle due imputate.

La vittima si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Gianfranco Pilato. Le due imputate hanno invece nominato quali difensori gli avvocati Paolo Ingrao e Fabio Inglima Modica.