“Non ha minacciato e colpito la moglie”, uomo assolto dall’accusa di maltrattamenti e lesioni

“Non ha minacciato e colpito la moglie”, uomo assolto dall’accusa di maltrattamenti e lesioni

AGRIGENTO – Il Giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, ha assolto M.G., originario di Canicattì, dall’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’uomo nell’ottobre 2020 era stato denunciato dalla moglie per ripetute minacce e ingiurie subite e per essere stata colpita con schiaffi e pugni.


Lo stesso, le avrebbe strappato il telefono procurandole una frattura alle costole, un trauma alla mano, al fianco e una tumefazione allo zigomo.

Il processo è stato celebrato con rito abbreviato e, a seguito delle dichiarazioni della persona offesa, il Giudice ha emesso la sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste.

Foto di repertorio