Migranti, autobus occupati e proteste in città. Sindaco Carmina: “Interpellato il Prefetto”

Migranti, autobus occupati e proteste in città. Sindaco Carmina: “Interpellato il Prefetto”

PORTO EMPEDOCLE – Rimane ricca di tensione l’atmosfera a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, a causa dell’emergenza migranti.


A confermarlo è il sindaco Ida Carmina, che nella sua pagina Facebook ufficiale ha informato l’utenza e le autorità competenti sulle proteste in atto nel territorio comunale.


Pare, infatti, che alcuni migranti, a cui era stato consegnato “L’ordine di via” (cioè di lasciare lo Stato), abbiano occupato i mezzi pubblici, riducendo i posti disponibili per i ragazzi che si stavano recando a scuola. L’episodio avrebbe provocato la reazione di molti genitori e la conseguente risposta della prima cittadina di Porto Empedocle.

“Ho interpellato Sua Eccellenza il Prefetto di Agrigento, chiedendole di far presidiare le zone di accesso ai pullman per rassicurare le famiglie e consentire ai nostri ragazzi l’accesso nei mezzi di trasporto scolastico in piena sicurezza.  Mi ha assicurato che domattina i nostri ragazzi saranno custoditi nel trasporto da e per la scuola, disponendo dei servizi a questo fine”.

L’episodio si aggiunge ad altri avvenuti negli scorsi giorni. Proprio ieri, infatti, la prima cittadina di Porto Empedocle aveva tentato di bloccare le operazioni di trasferimento di migranti da Lampedusa, senza però riuscirci.

Non mancano, però, le notizie rassicuranti: nel suo ultimo avviso, infatti, il sindaco Carmina ha annunciato anche che i 500 migranti giunti nel territorio siciliano e ospitati a bordo della nave Rhapsody sarebbero stati sottoposti a tampone con risultato negativo per tutti.

Fonte immagine: Facebook – Ida Carmina