Lite tra due padri finisce a coltellate davanti la scuola dei propri figli. "Simili atti non sono ammissibili"

Lite tra due padri finisce a coltellate davanti la scuola dei propri figli. “Simili atti non sono ammissibili”

Lite tra due padri finisce a coltellate davanti la scuola dei propri figli. “Simili atti non sono ammissibili”

VITTORIA – Primo giorno di scuola che si apre con un episodio di violenza proprio davanti ad un istituto scolastico. “È inqualificabile ciò che è avvenuto questa mattina all’istituto comprensivo ‘Pappalardo’, dove un uomo ha accoltellato un genitore che accompagnava il proprio figlio a scuola. Simili atti non sono ammissibili e gettano discredito sull’intera città. La scuola rappresenta un’agenzia educativa fondamentale per la crescita dei ragazzi, futuri cittadini di Vittoria. Episodi del genere fomentano la cultura della violenza e del degrado e la città non lo merita. L’auspicio è che proprio dalle scuole possa partire un’azione di rinnovamento culturale finalizzata al rispetto reciproco, alla tolleranza all’integrazione multiculturale, alla pacifica convivenza“, questo è il commento della Commissione straordinaria nel giorno di apertura degli istituti scolastici vittoriesi.


Tantissimi studenti hanno fatto rientro a scuola, fra i banchi, dopo l’emergenza e il lockdown. La Commissione straordinaria ha rivolto gli auguri di un buon inizio d’anno a tutti loro: “Reduci dall’esperienza della didattica a distanza e pronti alla ripresa in un momento così difficile vogliamo rivolgere i nostri fervidi auguri agli alunni, alle loro famiglie, ai docenti, al personale ATA e all’intera comunità scolastica, per il raggiungimento del successo formativo di ogni singolo alunno. Ci lasciamo alle spalle un anno scolastico che entrerà nella storia, ma pronti per un nuovo inizio in tutta sicurezza“.


Abbiamo già incontrato i dirigenti degli istituti della città, assieme ai quali abbiamo programmato tutte le misure da adottare per garantire il regolare svolgimento delle lezioni nel rispetto delle regole e delle norme sul distanziamento sociale. Siamo convinti che il confronto e la sinergia con gli operatori scolastici siano utili per acquisire suggerimenti e proposte. Il nostro obiettivo è garantire il benessere degli studenti, perciò rivolgiamo particolare attenzione sia alla sicurezza e al comfort degli ambienti scolastici, sia alla tutela dell’incolumità dei bambini e dei ragazzi all’ingresso e all’uscita dalle scuole“, ha evidenziato la Commissione straordinaria.

I Commissari hanno portato il loro saluto, come segno simbolico a tutte le scuole della città, all’istituto comprensivo “Filippo Traina”, dove hanno incontrato gli studenti emozionati al loro primo giorno di scuola ed hanno fatto pure visita alla scuola “Pappalardo” dove hanno incontrato la preside Daniela Amarù, molto scossa per quanto accaduto stamane all’apertura dei cancelli.