"Dipende da Te", campagna di prevenzione Oncologica: Mete Onlus protagonista

“Dipende da Te”, campagna di prevenzione Oncologica: Mete Onlus protagonista

“Dipende da Te”, campagna di prevenzione Oncologica: Mete Onlus protagonista

PALERMO – Si è tenuta nei giorni scorsi, nei Giardini Reali di Palazzo dei Normanni a Palermo, la presentazione del progetto “Dipende da Te”, appoggiato dall’ARS e promosso da Mete Onlus, associazione nata nel 2015, presieduta da Giorgia Butera, volto alla sensibilizzazione del tema sulla prevenzione oncologica.


Durante la cerimonia è stato presentato lo spot dedicato alla prevenzione, girato al Teatro Massimo di Palermo, con la regia di Alessandro Ienzi, video Alfredo Di Forti e con interprete-protagonista Gaetano La Mantia.


L’artista, che si è formato per poi diplomarsi presso la scuola di danza Aurelio & Beltrame, vanta diverse esperienze estere, (Belgio, Londra, Olanda) televisive nazionali e ruoli di primo piano in Teatro. Dal 2000 è parte del Corpo di ballo del Teatro Massimo e da qualche mese, danzatore stabile. Un ballerino professionista (attore) che ha saputo interpretare magistralmente il messaggio dedicato alla prevenzione oncologica.

Dichiara La Mantia: “Dipende da Te è la sintesi umana e professionale al servizio della comunità. Ideazione, esecuzione e realizzazione, in modo sinergico, hanno reso una comunicazione sociale di alto valore. La prevenzione è fondamentale, ricevere una diagnosi veloce salva la vita”.

Inoltre, durante la cerimonia sono stati donati dei turbanti colorati ai diversi Poli Oncologici presenti nel territorio palermitano (realizzati da Lucrezia De Rosa) destinati ai pazienti oncologici, ed è stata consegnata una targa di merito ad un infermiere professionale.

Mete Onlus (Multiculturalism, Earth, Territory, Education) decide di intraprende l’impegno nell’ambito della prevenzione oncologica (il quale si aggiunge all’esistente con lo stesso spirito ideologico e di attuazione buone pratiche) in seguito all’ammalarsi di cancro della Presidente. Da quel momento si è venuti in contatto con un macrocosmo dal quale è difficile potersene staccare.

Mete Onlus si impegna in qualunque azione necessaria, e possibile, nell’ambito della prevenzione oncologica. È la risposta alla sofferenza di Giorgia, alla sofferenza di Luciana, di Sonia, di Loredana, e di tutti i pazienti oncologici.

“L’idea del Teatro Massimo – afferma la presidente Butera – nasce durante la malattia, il mio corpo devastato trovava sollievo nel pensiero della danza. E mi attraeva l’idea che si potesse raccontare la malattia e diffondere un messaggio di speranza dalla bellezza di un luogo, dalla sua bellezza e dalla sua arte. Il messaggio viene detto anche detto in 4 lingue straniere, noi italiani (spesso) non facciamo prevenzione per la paura di sapere; gli stranieri presenti in Italia (molto spesso) ignorano la prevenzione oncologica”.

Mete Onlus ringrazia il Sovrintendente Francesco Giambrone per aver accolto la nostra iniziativa, “e per averci aperto le porte del Teatro Massimo di Palermo”.

L’Associazione nasce nel 2015, e così come previsto dallo Statuto: “I Focus primari, oltre quelli che riguardano i diritti umani, tout court, sono quelli legati ai temi giuridici, sanitari e di istruzione”.