Dune costiere distrutte ad Agrigento, aperta inchiesta e indagine conoscitiva per ricostruire l'accaduto

Dune costiere distrutte ad Agrigento, aperta inchiesta e indagine conoscitiva per ricostruire l’accaduto

Dune costiere distrutte ad Agrigento, aperta inchiesta e indagine conoscitiva per ricostruire l’accaduto

AGRIGENTO – Si continua ad indagare sul caso delle dune costiere distrutte della spiaggia agrigentina di Maddalusa e, dopo la segnalazione di MareAmico, la Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’indagine conoscitiva per vederci chiaro.


Sarebbero bastate, infatti, poche ore e la ruspa comunale avrebbe cancellato del tutto le dune. La Capitaneria di Porto, con annesso reparto specializzato Tutela natura dei carabinieri, effettuerà i sopralluoghi urgenti su delega del procuratore Luigi Patronaggio.


Ora più che mai è necessario ricostruire con esattezza cosa sia accaduto. La Sea, ditta comunale addetta all’intervento straordinario in alcune spiagge, avrebbe avviato un’inchiesta, mentre la Procura, come detto, un fascicolo conoscitivo.

L’attività di pulizia, a detta della Sea, non avrebbe comportato alcuno stravolgimento dell’ecosistema né un danno alle dune di sabbia o alla flora circostante. Infatti, sostiene la ditta che il tratto di spiaggia oggetto di pulizia mostrato nelle foto si presentava già pianeggiante prima dell’intervento.