Trapani, a Cagliari con grinta. Ma ci sono troppi assenti

Trapani, a Cagliari con grinta. Ma ci sono troppi assenti

TRAPANI – Domani alle ore 15 il Trapani affronterà allo stadio “Sant’Elia” il Cagliari. I siciliani cercheranno di riscattare la pesante sconfitta subita la settimana scorsa contro il Pescara al “Provinciale”. Ma sarà un’impresa tutt’altro che facile: i sardi, infatti, sono tra i grandi favoriti per la promozione diretta in serie A ed occupano in questo momento la seconda posizione della classifica. Il Trapani però è una squadra ben organizzata, con un organico all’altezza della categoria e con un allenatore che trasmette ai suoi giocatori tutta la propria grinta.

Proprio mister Serse Cosmi è intervenuto quest’oggi nella consueta conferenza stampa prepartita. “La sconfitta subita contro il Pescara deve servire da motivazione per affrontare al meglio la difficile trasferta di Cagliari. D’altro canto anche i sardi dovranno cercare di rialzare la testa dopo la bruciante sconfitta subita dal Novara“. Questo il pensiero dell’allenatore granata sull’avversario di domani, ma tra i temi affrontati con la stampa non poteva mancare un commento sugli obiettivi della squadra: il primo rimane sempre la salvezza, indipendentemente dall’ottima posizione che la squadra occupa in questo momento.

Bisogna ragionare partita dopo partita – ha detto ancora Cosmi -. Il Trapani dovrà fronteggiare il match di Cagliari con molti problemi di formazione: gli infortunati Fazio e Torregrossa si aggiungono ai lungo degenti Sodinha, Terlizzi e Nadarevic; in più Perticone è squalificato e Montalto e Pagliarulo hanno accusato dei problemi in settimana“.

Arbitro della gara sarà Antonio Rapuano della sezione AIA di Rimini, assistenti di gara saranno Alessandro Raparelli di Albano Laziale e Vincenzo Soricaro di Barletta. Quarto ufficiale di gara invece Luigi Nasca di Bari.

Commenti