Muri Antichi batte TeliMar 12 a 9

Muri Antichi batte TeliMar 12 a 9

PALERMO – Bella rimonta, ma nulla da fare per il TeLiMar, costretto a cedere in casa il derby alla Polisportiva Muri Antichi nella terz’ultima giornata del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud.

Alla Piscina Olimpica di Palermo finisce 9-12 il match che ha visto l’assenza di Galioto e Giliberti e la presenza di 3 coppie di fratelli: Di Patti, Geloso e Fabiano. Imprendibile lo straniero allenato da Puliafito, Mulcahy, autore di 8 reti, di cui 4 su rigore.

Sbloccano il risultato i padroni di casa con una doppietta di Lisica, il primo goal su assist di Claudio Geloso a 6’44 e il secondo a 6’07 su uomo in più.

Il TeLiMar allunga con Lo Cascio, servito alla perfezione da Antracite Fabiano a 3’51 per il 3-0. I Muri Antichi accorciano le distanze con Muscuso a 3’32 e Indelicato a 2’46 per il 3-2, poi pareggiano su rigore con Mulcahy a 1’49. Il secondo quarto vede il sorpasso dei catanesi con due potenti tiri Mulcahy a 5’31 e 4’46 per il 3-5.

Gli ospiti allungano con Muscuso a 4’05 per il 3-6. Mulcahy fa poker personale di nuovo su rigore a 3’11 e porta i Muri Antichi sul +4. Il TeLiMar reagisce con Antracite Fabiano per il 4-7. Ancora il solito Mulcahy chiude il parziale sul 4-8. Dopo alcune azioni mancate per i padroni di casa, sono i catanesi a segnare ancora, questa volta con Vinci per il 4-9 a 5’40.

Le speranze del TeLiMar sono tenute in vita da Antracite Fabiano che beffa Jurisic a 4’42, da Pesenti che in controfuga segna il 6-9 a 2’52 e dal capitano Di Patti a 1’05 per il 7-9. a 18” dal termine del tempo, i padroni di casa vanno sul -1 trasformando con Lisica un rigore fischiato per il fallo di Paratore su Lo Cascio. Tutto si decide nell’ultimo parziale. Altro rigore per i Muri Antichi che non perdonano con il solito Mulcahy a 7’00. Il TeLiMar non ci sta e a 6’15 segna con Lo Cascio per il 9-10. I catanesi chiudono definitivamente il match con Mulcahy da 14 mt a 4’50 e su rigore a 2’05. 

Commenti