L’Inter non passa a Palermo. Gilardino crea, Sorrentino conserva

L’Inter non passa a Palermo. Gilardino crea, Sorrentino conserva

PALERMO – Buon punto per i rosanero che fermano l’Inter sull’1-1. Dopo la buona risposta di Bologna, arriva il secondo risultato utile consecutivo che fa sorridere il Palermo, un po’ meno l’Inter che non riesce a vincere. Pareggio sostanzialmente giusto per l’equilibrio che, nel complesso, si è registrato sul rettangolo di gioco nell’arco dei 90 minuti. Meglio i padroni di casa nella prima frazione di gara, Inter preferibile nella ripresa nonostante l’inferiorità numerica causata dall’espulsione di Murillo.

Nei primi 45 minuti l’Inter prova a rendersi pericolosa sfruttando le ripartenze, gli esiti sono però poco soddisfacenti. Spinge più concretamente il Palermo con Vazquez e Gilardino ma Handanovic, a difesa dei pali, si fa sempre trovare pronto. Funzionano i meccanismi di gioco in casa rosanero, c’è la giusta aggressività in campo mentre gli interisti sono abbastanza prevedibili negli ultimi metri. Dopo l’intervallo cresce la formazione ospite e sale in cattedra Jovetic che, al 51′, prova a superare Sorrentino ma il portiere siciliano non si lascia sorprendere. 

A questo punto si alzano i ritmi, le ripartenze si susseguono su entrambi i fronti, pressa più alto l’Inter. Al minuto 60 arriva il gol che sblocca il risultato. Rete di marca nerazzurra recante la firma di Perisic. Bella l’apertura di Jovetic all’indirizzo di Biabiany sulla destra, cross rasoterra per Perisic che insacca. Il Palermo rischia il colpo del ko ma Sorrentino al 63′ è bravo a respingere con i pugni un traversone insidioso di Nagatomo. Pochi minuti più tardi si registra la reazione rabbiosa del Palermo. Reazione che produce l’1-1. In mischia ci pensa Gilardino a correggere in rete beffando Handanovic.

Un gol importante e meritato, che premia la forza di volontà dei rosanero di rimettere in equilibrio la partita. Il finale di gara si fa emozionante con il Palermo che vorrebbe vincere ma l’Inter più ficcante. Al 76′ Sorrentino è miracoloso nel togliere letteralmente dall’incrocio un gran siluro di Guarin deviato da Maresca. Le emozioni non mancano, tre minuti dopo Murillo viene espulso dal direttore di gara ma il Palermo non approfitta della superiorità numerica.

Anzi è ancora Sorrentino a rendersi protagonista con un grande intervento effettuato su Biabiany, a tu per tu con l’estremo difensore palermitano. Benzina in esaurimento da parte delle due squadre che non lesinano sforzi fino alla fine, l’Inter guadagna metri ma la difesa del Palermo regge anche allo scadere dei tre minuti di recupero concessi dall’arbitro. Nerazzurri che creano maggiori occasioni per andare a segno, ma padroni di casa determinati e generosi fino all’ultimo. Ne viene fuori un pari che rispecchia, in buona sostanza, quanto espresso dalle due compagini allo stadio Renzo Barbera.

PALERMO-INTER, TABELLINO PARTITA E PAGELLE:

Marcatori: 60’ Perisic (I), 66’ Gilardino (P)
 
Palermo (4-3-1-2): Sorrentino 7; Struna 6, Gonzalez 6, Andelkovic 6.5; Rispoli 6, Rigoni 6 (93’ Chochev s.v.), Maresca 7, Hiljemark 5.5 (64’ Quaison 6), Lazaar 6.5 (81’ Daprelà s.v.); Vazquez 7, Gilardino 7.5. All. Iachini
 
Inter (4-3-3): Handanovic 6.5; Nagatomo 6, Miranda 6.5, Murillo 6, Telles 6; Guarin 6, Medel 6.5, Kondogbia 5 (55’ Biabiany 7); Jovetic 7 (85’ Ranocchia), Perisic 7; Icardi 5.5 (78’ Ljajic s.v.). All. Mancini.
 
Arbitro: Daniele Doveri di Volterra.

Ammoniti: 27’ Murillo (I), 31’ Kondogbia (I), 38’ Vazquez (P), 49’ Maresca (P), 85’ Gilardino (P)
 
Espulsioni: 79’ Murillo (I)

Commenti